Il campo sintetico porta bene e male, a seconda se ti chiami Castellazzo o Vale Mado, le uniche due squadre alessandrine impegnate nella 22esima giornata del campionato di Eccellenza (rinviate per neve Libarna-Acqui e Villalvernia-Cheraschese, ndr). Il Castellazzo ha infatti aggiunto un altro mattoncino alla striscia positiva iniziata dalla fine del 2013. I biancoverdi hanno ottenuto altri tre punti superando 1-0 in trasferta l’Atletico Gabetto, ultimo in classifica. “E’ stata una partita dai due volti” ha spiegato il mister del Castellazzo, Stefano Lovisolo ai microfoni di Radio Gold News “nel primo tempo abbiamo fatto fatica e loro non ci hanno fatto giocare. Hanno lottato con grande intensità e agonismo, ma sono inevitabilmente calati nel secondo tempo. Noi siamo usciti bene dal punto di vista fisico e ne abbiamo approfittato.” La rete è arrivata al 64esimo grazie a uno dei tre tenori, Merlano, che di testa ha freddato il portiere avversario. “Peccato non essere riusciti a chiuderla, ma alla fine non ci hanno più impensierito” ha concluso Lovisolo.
Sconfitta difficile da mandare giù, invece, per la Vale Mado, superata 3-2 dal Colline Alfieri, sul sintetico del Cosola di Tortona. Gli ospiti sono passati in vantaggio dopo appena 11 minuto con una conclusione dalla distanza di Pollina. La Vale Mado ha reagito trovando il pari firmato Grillo, al 37esimo. Nel secondo tempo il Colline Alfieri ha messo ancora una volta la testa avanti, trascinato da un’acrobazia di Pollina sottovalutata dal portiere orafo Pasino. Illusorio il pareggio rossoblu di Molina, il gol di Lumello ha infatti regalato tre punti agli ospiti. “Abbiamo fatto tutto noi, pagando cari alcuni errori” ha detto alla fine il mister della Vale Mado, Biagio Micale “è stata una domenica no, in settimana non abbiamo lavorato bene a causa della neve. Però va dato merito al Colline Alfieri che ci ha creduto, una squadra che non ci ha dato respiro. Speriamo di riprenderci domenica prossima.”