L’Acqui ha nelle mani una bella “palla set” questa domenica, nella prossima giornata del campionato di Eccellenza. Lo scontro diretto della capolista contro il Benarzole, in trasferta, offre ai ragazzi di mister Merlo la possibilità di guadagnare ulteriore terreno a scapito della seconda forza del campionato, avvicinandosi sempre di più a quel traguardo chiamato “Serie D”. Mister Merlo spera di recuperare Innocenti, toccato duro domenica scorsa ma in fase di recupero ma, se per il fantasista ci sono tante speranze, mancheranno gli squalificati Bencivenga e Cappannelli, sostituiti da Pavanello e Anania. “Il Benarzole è una squadra forte” ha detto mister Merlo “una società solida alle spalle e ha valori importanti. Rispetto alla gara di andata si è anche rinforzata con l’acquisto di Rolandone a centrocampo. Ad Acqui avevamo vinto 4-2, ma contro una squadra che aveva dimostrato di saper giocare a calcio.”    

Gara affascinante quella tra Vale Mado e Castellazzo, un derby tra due formazioni agli antipodi. Vale Mado più avanti in classifica dei biancoverdi ma oltremodo bisognosa di punti, soprattutto dal punto di vista psicologico, dopo un pareggio e due sconfitte nelle ultime tre gare. Domenica mister Micale non potrà disporre di Massaro, ancora infortunato, mentre ce la farà Cravetto, nonostante un lieve fastidio muscolare accusato mercoledì contro l’Olmo. “Il Castellazzo è in netta ripresa. Noi siamo in un momento negativo, speriamo di aver acquisito più autostima” ha sostenuto Micale a Radio Gold News. Infatti i biancoverdì sono in serie positiva da sette gare e, sotto la guida del nuovo mister Stefano Lovisolo, non hanno ancora perso. Contro gli orafi mancherà in difesa Della Bianchina, sostituito da Cimino, schierato al fianco di Robotti. “Sarà una battaglia vera” ha detto Lovisolo “la Vale Mado ha giocatori che non ci stanno a perdere e a lasciare troppi punti per strada.”  

Impegni casalinghi, infine, per Villalvernia e Libarna. I bianchi tortonesi ospiteranno il Busca, un vero e proprio scontro salvezza da affrontare, però, senza due importanti pedine in attacco, gli squalificati Soncini e Larganà. “Siamo sempre in emergenza” ha detto mister Diliberto “giochiamo la partita della vita col solo Dalessandro davanti. Attenzione al Busca, una squadra che corre tanto e “picchia” tanto.” Il Libarna, infine, se la vedrà contro il Lucento, con mister Merlo senza gli squalificati Mazzucco e Amodio, ma tornerà Manno. Fischio d’inizio alle 14.30. 

adv-493