Acqui deludente nell’ultima giornata del campionato di Eccellenza. I termali, infatti, non hanno rispettato il pronostico della vigilia e non hanno regolato il Chisola, bravo a fermare sull’1-1 casalingo la capolista. Anche se privi degli squalificati Buso, Granieri e del fantasista Innocenti, i bianchi non sono apparsi la solita squadra spietata delle scorse domeniche. Dopo un tiro da brividi di D’Agostino l’Acqui ha rotto gli indugi nel recupero del primo, col vantaggio firmato Gai. Nella ripresa l’Acqui è apparso poco concreto sotto porta e il Chisola ne ha approfittato con il colpo di testa vincente di Carulli, al 23esimo del secondo tempo. Non nasconde tutta la sua delusione, a fine, gara, mister Arturio Merlo: “abbiamo giocato male. Siamo stati superficiali, senza cattiveria agonistica e senza gioco. Siamo stati poco attenti in difesa. E’ stata la peggior prestazione dell’anno.” 

Pareggio carico di recriminazioni anche quello della Vale Mado, impegnata fuori casa contro lo Sporting Cenisia. Agli orafi non è bastato il rigore di Rignanese e, dopo essere andata più volte vicina al raddoppio, in superiorità numerica, è arrivata la beffa clamorosa, al 18esimo della ripresa, con il calcio di rigore firmato da Maugeri. Nel mezzo tante le occasioni sprecate dai rossoblu. “C’è tanta rabbia, abbiamo costruito una valanga di occasioni che non abbiamo concretizzato” ha detto mister Micale. 

Altro pareggio, questa volta per 0-0 tra Castellazzo e Libarna. Gara equilibrata, a parte una traversa colpita da Rosset su punizione. La palla è sbattuta sulla linea ed è andata fuori. Ma è stato il Castellazzo a provarci di più. “Una partita difficile” ha detto il mister del Castellazzo Lovisolo “l’abbiamo condotta per 90 minuti, bravo il Libarna che ci aspettava per colpire in contropiede. Evidentemente l’assenza di Merlano, entrato solo alla fine, si è fatta sentire. 

adv-357

Sconfitta beffa, infine, per il Villalvernia, battuto di misura 1-0 dal Saluzzo, a decidere un gol di Marotta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. In precedente il Villa aveva anche fallito un calcio di rigore.