adv-823

Nel campionato di Eccellenza il Casale FBC incassa la seconda sconfitta consecutiva, perdendo per 3 a 1 sul campo della capolista Albese. I nerostellati partono bene sul campo di Alba reso pesante dalla pioggia, trovando subito al 14′ la rete del vantaggio con Zenga che, servito su un calcio d’angolo battuto da Lodi, non sbaglia davanti al portiere avversario Tarantini. I padroni di casa non riescono a contenere le arrembanti iniziative degli attaccanti casalesi, specialmente Kerroumi che al 28′ spreca un’occasione clamorosa: dileguatosi in area di rigore, solo davanti a Tarantino calcia a lato, con palla che sfiora il palo di pochi centimetri. Fallita la chance del possibile 2 a 0, l’Albese cresce con il passare dei minuti, e si rende pericolosa al 40′ con Sinato che impegna Castagnone al tuffo. Il primo tempo dominato sul piano del gioco dal Casale sembra dover chiudersi sull’1 a 0; ma al 45′ Berberi su un traversone di Cornero trafigge Castagnone e il primo tempo si chiude sull’1 a 1. Nella ripresa il Casale non rientra in campo con la stessa mentalità del primo tempo, e al 52′ Sinato sigla il 2 a 1 per i padroni di casa. Il definitivo 3 a 1 è messo a segno al 73′ ancora da Berberi, che in precedenza aveva anche colpito un palo. Il Casale tenta una timida reazione, ma manca la freschezza fisica necessaria per respingere gli affondi degli avversari, rinvigoriti dalla rimonta ultimata. Gli ingressi di Del Vecchio e Germano non smuovono gli equilibri, la partita si chiude sul 3 a 1 per l’Albese. I nerostellati rimangono settimi in classifica a 25 punti, riagganciati dal Castellazzo e con un solo punto in più del Tortona Villalvernia. Le parole di mister Michele Delvecchio, intervistato ai microfoni di Radio Gold News: “Abbiamo indovinato il primo tempo, tuttavia sbagliando il 2 a 0 e loro hanno trovato il pari. Mi spiace per il primo tempo perché abbiamo preso gol alla fine del primo tempo, ancora su una nostra disattenzione difensiva. Nel secondo tempo gli avversari sono stati superiori”. Su eventuali innesti nel mercato di gennaio: “Noi abbiamo bisogno di giovani, i nostri sono bravini ma sono tutti prodotti del nostro vivaio, non provengono da esperienze da titolari in campionato dilettantistico. Se oggi non avessi letto la distinta, non avrei mai detto che alcuni giocatori dell’Albese avevano la stessa età dei nostri giovani.. A noi manca un po’ quella fisicità che i nostri avversari hanno messo in campo”. Nel prossimo match il Casale affronterà il Colline Alfieri, ultimo in classifica con 12 punti. 

Giacomo Pelizza