luca_di_masi
adv-418

ALESSANDRIA – Rispetto alle decisioni del consiglio federale della Figc riguardo la ripresa del campionato di serie C l’Alessandria Calcio ha ribadito in una nota “l’oggettiva difficoltà ad attuare tutte le misure logistiche che conseguono a queste decisioni, facendo proprie, in tal senso, le osservazioni già espresse dai medici sociali circa la difficoltà ad attuare i diversi adempimenti sanitari, oltre al rischio per le persone e ai rilevanti costi economici connessi”.

In attesa delle decisioni del Governo, previste per il 28 maggio, pur mantenendo sospesa ogni attività della prima squadra, almeno fino a quella data, “la società sta esplorando coi propri medici sociali tutte le procedure e i passaggi utili al controllo delle condizioni di tutti i tesserati coinvolti in un’eventuale ripresa non auspicabile, considerata la situazione sanitaria ma anche quella legata alla competizione sportiva che a questo punto sarebbe decisamente condizionata dopo questo lungo stop”.