adv-309

CARPI-ALESSANDRIA 2-2 

Marcatori: Biasci, Eusepi, Eusepi, Biasci

CARPI – Finisce il sogno dei grigi. L’Alessandria è stata eliminata al primo turno nazionale dei playoff della Serie C dopo il 2-2 col Carpi. Un ko immeritato per gli Orsi, beffati da una incertezza di Valentini che manda in frantumi le speranze alessandrine, dopo la splendida rimonta griffata Eusepi.

adv-180

Comincia bene l’Alessandria, subito intraprendente e vogliosa. Dopo pochi minuti Eusepi crea scompiglio in area mettendo in difficoltà il portiere Nobile ma la difesa emiliana sbroglia. Al 5^ colpo di testa di Prestia a lato. La gara si gioca su buoni ritmi più intraprendente. Il Carpi si fa vedere al 28^ con un colpo di testa fuori di Sabotic ma, poco dopo, l’inzuccata di Eusepi sul primo palo da una palla ferma esce di poco dando a tutti l’illusione del gol. Il primo tempo sembra finire senza altre emozioni quando il Carpi piazza la zampata vincente: azione personale di Jelenic che serve in corsa Biasci sulla desta e l’attaccante numero 28 di destro batte Valentini sul primo palo. Il portiere dei grigi devia la sfera ma non basta.

Nel secondo tempo Gregucci cambia subito: dentro Sartore al posto di Martignano. I grigi cominciano poi il secondo tempo come meglio non si potrebbe: al 50^ Arrighini si incunea in area e viene steso dal portiere Nobile. L’arbitro decreta il rigore che Eusepi trasforma in modo impeccabile, spiazzando l’estremo difensore. Il Carpi non fa in tempo a riordinare le idee che i grigi colpiscono ancora: al 54^ Suljic anticipa Sarzi Puttini che lo stende. Per l’arbitro è di nuovo rigore: Eusepi non cambia angolo, Nobile intuisce la traiettoria ma nulla può. In quattro minuti i grigi ribaltano così il punteggio: 2-1.

Al 57^ Eusepi, ispiratissimo, ci prova ancora con un sinistro velenoso che Nobile devia sulla traversa. Il Carpi si scuote e, al 61^, colpisce la traversa con un gran destro di Jelenic da dentro l’area. Al 63^ entra Di Quinzio per Arrighini. Al 65^ il Carpi si divora una occasione colossale con un colpo di testa di Saric altro sopra la traversa da posizione favorevole in area. Passano pochi minuti ed ecco un altro colpo di scena: al 72^ Valentini non riesce a intervenire su una palla a campanile a causa della pressione di Cianci che fa da torre a Biasci. L’attaccante appoggia comodamente di testa e firma il 2-2. Una vera e propria doccia ghiacciata per i grigi che, però, ripartono subito alla ricerca del gol qualificazione.

adv-289

Dalla panchina entra Chiarello per l’infortunato Eleuteri e, pochi minuti dopo, Eusepi viene trattenuto in area da Varga anche se riesce comunque a tirare. L’arbitro, questa volta, non vede gli estremi per il rigore, tra le proteste grigie. Più di un dubbio anche sull’azione del 2-2 carpigiano, nata da un fallo di Saric su Eleuteri non sanzionato. A cinque minuti dalla fine entra Gazzi al posto di Casarini.

Il punteggio non cambierà più, nonostante l’arrembaggio finale. L’Alessandria esce dal campo comunque a testa altissima, ma con tanti rimpianti.