TORTONA – Il Calcio Tortona cambia nome, si rinnova e aumenta la propria compagine sociale. Novità che di sicuro non lasceranno indifferenti gli appassionati di pallone tortonese.

Lunedì nello studio del notaio Cola si è tenuta l’assemblea dei soci del Calcio Tortona dove sono state formalizzate molte novità: in primis il cambio di denominazione sociale in Calcio Derthona, già stata depositata presso la segreteria della LND e che diverrà effettiva dal 1 luglio.  Continua dopo il banner

adv-777

Formalizzato anche l’aumento del capitale sociale, da 20 mila a 100 mila euro, mentre è stato nominato il nuovo consiglio di amministrazione che rimarrà in carica fino al 30 giugno, data in cui verrà approvato il bilancio per la stagione calcistica 2016-17.

Come presidente del nuovo sodalizio è stato scelto Fabrizio Longa, attuale presidente del Parco Scientifico Tecnologico di Tortona con all’attivo nella zona un’esperienza come dirigente alle Terme di Salice, oltre a parecchi incarichi coperti ai massimi livelli nel campo imprenditoriale ed industriale ed una lunga militanza nel Rotary Club.

Per le altre cariche sono stati scelti Elena Caffarone e Claudio Moro come vicepresidenti, Massimiliano Pro verrà nominato amministratore delegato, i consiglieri saranno invece Luigino Corollo, Costanzo Pro e Giorgio Sartirana come probiviri e Daniele Artioli, Maurizio Bergo, Bruno Binasco, Gian Maria Carboni, Giancarlo Cosola, Giovanni Ferrari Cuniolo, Fabio Gramegna, Vittorio Mazzariol, Angelo Moro, Pierpaolo Pareti, Roberto Promutico, Mauro Santamaria, Antonello Torre e Valter Valeri. 

Le quote societarie per il momento sono distribuite in parti eguali fra Bruno Binasco, Claudio Moro, Massimiliano e Costanzo Pro ed in parte minore ad Elena Caffarone ed Enzo Lombardi, ma oltre al recente aumento di capitale che porterà a breve termine altri nomi.

Ci sono ancora posti disponibili per tutti coloro che vogliano unirsi a questo grande progetto affiancando il proprio nome in una lista prestigiosa di ex presidenti del Derthona, nuove leve di ex dirigenti storici del Derthona ed imprenditori conosciuti per il loro impegno sul territorio. Vedere tanta partecipazione a questa nuova società soprattutto da parte di risorse locali è una novità nel panorama calcistico tortonese, e dimostra ancora una volta come quando si presenta un progetto serio ed affidabile per far tornare a ruggire il leone del Derthona la città risponde presente con tutte le sue forze ed in tutte le sue componenti.”