adv-155

A più di 24 ore di distanza Luca Di Masi resta arrabbiato e deluso dalla disfatta dei grigi a Porto Tolle. Nell’ultima puntata di Gold Sport Lunedì il patron grigio ha fatto il punto della situazione in casa Alessandria, annunciando anche novità imminenti. 

Auguro un buon Natale ai tifosi grigi e alle loro famiglie. Purtroppo dal punto di vista calcistico non sarà un Natale spettacoloso come avrei immaginato, magari con 4 vittorie consecutive a dicembre. E non credo che tante squadre siano riuscite finora a fare poker di vittorie consecutive. Ma il 2014 dovrà essere ricco di soddisfazioni, dovremo per forza essere protagonisti. La delusione della rimonta subita in superiorità numerica non è diminuita, sono ancora distrutto.  Al rientro però, il 28 dicembre, mi confronterò con la squadra. Dovranno capire che ci restano 17 battaglie da affrontare, e in maniera decisamente diversa rispetto alla gara di domenica dal punto di vista dell’atteggiamento. Dal 28 si ricomincia a sudare, perché non possiamo più scherzare. Si ripartirà carichi come e più di prima. Dicembre, però, è stato un mese positivo. Contro il Porto Tolle, però, i tre punti ci potevano stare, un pareggio sarebbe stato troppo poco.” 

Come agirà la società nel mercato di riparazione? 

adv-135

“Ripeto che non sarà una rivoluzione, serviranno due o tre ritocchi immediati oppure attraverso uno scambio, vedremo. Magari durante la finestra di mercato si apre qualche possibilità anche negli ultimi giorni. Ma sappiamo cosa fare e, contro la Pergolettese, mi piacerebbe ammirare qualcosa di nuovo. Vorrei vedere più solidità.” 

E’ possibile già presentare qualche volto nuovo prima del 2014?

“Beh, allenandosi già il 28 dicembre chi arrivasse avrebbe la possibilità di allenarsi subito col gruppo. Se entreremo in campo con la carica che ho io ora, per la Pergolettese ci saranno problemi. A prescindere dalla sconfitta di domenica, però, avevo un disegno ben chiaro in mente. Sappiamo a questa squadra cosa manca.” 

adv-966

E’ un’Alessandria secondo lei troppo in balia di molti, troppi, cali di concentrazione sui gol subiti?

“Penso che le vittorie siano venute fuori con carattere e con un atteggiamento aggressivo che mi sono piaciuti. Ho visto comunque segnali positivi e sono fiducioso, nonostante la costernazione per la partita di domenica. Certo prendere due gol è un problema, magari di reparto, ma consideriamo che mancavano Taddei e Cavalli. Cammaroto ha fatto bene ma non impostava da regista. E poi ci sono stati tanti errori dei singoli, insomma non penso che sia mancanza di concentrazione perché il mister quando i ragazzi non sono concentrati si fa sentire.”