Immagine Acqui guarda al futuro: obiettivo promozione, una squadra femminile e piu’ settore giovanile

L’Acqui è pronto a ripartire. La data di oggi, venerdì 31 maggio, era stata indicata come spartiacque per il futuro dei termali. Entro oggi Antonio Maiello, ex presidente dei termali e nominato di nuovo dal consiglio direttivo dal 4 aprile, avrebbe dovuto ripianare il passivo accumulato nella stagione 2011/2012, sotto la sua gestione. Ad oggi Maiello, anche se non ha accettato di tornare presidente, si sta comunque impegnando, sotto l’attento monitoraggio della società termale, a limitare sempre di più il passivo e a provvedere al pagamento delle vertenze che alcuni ex tesserati avevano portato avanti nell’estate 2012. Il progetto Acqui, quindi, continuerà, con diverse novità. Dal prossimo anno sarà creata una squadra di calcio femminile, per la Serie D in rosa. L’organico della squadra maschile, protagonista dell’ultima stagione di Eccellenza, sarà mantenuto in gran parte, rinforzato però da elementi del territorio, per non appesantire le spese del vitto e dell’alloggio. Un altro obiettivo sarà potenziare il settore giovanile, dal punto di vista numerico e della qualità, con all’orizzonte una possibile collaborazione con la società La Sorgente.