Serie D: Novese vuole i tre punti a Sestri, battesimo del fuoco per il Derthona di mister Longhi

Tredicesimo turno di campionato in serie D, uno snodo importante per entrambe le formazioni alessandrine impegnate. La Novese, ad esempio, giocherà in trasferta a Sestri Levante. Unico obiettivo dei biancocelesti sono i tre punti, dopo la delusione di domenica scorsa con la bruciante sconfitta contro il Chieri. “Attenti ai liguri, però” ha detto a Radio Gold News mister Simone Banchieri “è un campo difficile. Sono stati capaci di vincere 4-1 fuori casa domenica scorsa e hanno una batteria di giocatori in grado di fare la differenza come Mezgour, Quintana, Lazzaro, Tabbiani o Priolo”. Nella Novese debutterà in difesa il nuovo acquisto Ronchetti, tornato in biancoceleste dopo aver lasciato la squadra per motivi familiari a inizio stagione, al termine del ritiro estivo: “è un ottimo ragazzo, molto funzionale al nostro gioco” ha detto Banchieri che ha anticipato ai nostri microfoni che la Novese è pronta a tornare sul mercato, a dicembre, per due “interventi” rispettivamente a centrocampo e in attacco. Domenica contro il Sestri Levante, comunque, non ci saranno gli squalificati Catenacci e Begolo, mentre non sono al 100% Lombardi, Ponsat, Borghetti, Malgrati e Ciccomascolo. Ancora out, invece Taverna e Vigliotta. 

Scontro ad alto tasso di difficoltà, poi, per il Derthona. I leoncelli se la vedranno in casa contro la capolista Giana Erminio. Battesimo del fuoco, quindi, per il neo tecnico bianconero Raul Longhi, subentrato in settimana al dimissionario Roberto Scarnecchia. “In questi giorni di allenamento ho notato una buona predisposizione al lavoro da parte della squadra” ha detto l’allenatore argentino ai microfoni di Radio Gold News “sono contento. Il Giana è forte ma vediamo che succede. Ho fiducia nei miei ragazzi, speriamo di fare una grande partita e creare qualche problema ai nostri avversari. I tifosi devono avere pazienza, ma sono certo che tutti i giocatori metteranno a disposizione le loro qualità.” 

Fischio d’inizio alle 14.30 di questa domenica.