Serie D: il Borgosesia ‘passeggia’ sulla Novese, travolta 4-0. Derthona sfida il Santhia’ senza tre titolari

AGGIORNAMENTO ORE 16.55: niente da fare per la Novese, travolta 4-0 nell’anticipo della 31esima giornata di serie D dal Borgosesia. Biancocelesti subito sotto nel primo tempo, trafitti da un calcio di punizione di Mazzotti e dal raddoppio di Scaldaferro. Nella ripresa Gasparri e Rognone hanno fatto poker, non lasciando ai biancocelesti nemmeno le briciole. Allontanato dalla panchina mister Corrado Cotta.

NOTIZIA: Anticipo di campionato questo sabato pomeriggio per la Novese, impegnata alle 15 contro il Borgosesia fuori casa, incontro valido per la 31esima giornata della serie D. I biancocelesti, quasi salvi, affrontano la seconda in classifica con diverse defezioni, non una novità purtroppo, per la truppa di mister Cotta. E’ l’attacco il reparto più martoriato, con la squalifica di Zirilli e gli stop per infortunio di Vigliotta (10 giorni out, ndr) e del lungodegente Buonaventura. Davanti, quindi, giocherà solo Ponsat, supportato da un centrocampo formato da Firriolo, Longhi, Taverna, Samaniego e Rossi sulla trequarti. In casa biancoceleste, tra l’altro, c’è la volontà di dimenticare l’umiliante 0-6 incassato dal Borgosesia nella gara d’andata, un ko che costò il posto a mister Banchieri. “Per coloro che c’erano anche allora si tratta di una motivazione in più” ha detto mister Corrado Cotta a Radio Gold News “siamo un po’ incerottati in fase offensiva. Dovremo difenderci e provare a ripartire. Siamo consapevoli del loro valore ma abbiamo motivazioni importanti. La vittoria di domenica ci offre la possibilità di giocare con serenità, consapevoli di quello che ci aspetta.” 

Domenica, alle 15, spazio al Derthona. I leoncelli ospiteranno il Santhià, allo stadio Coppi. I ragazzi di mister Scarnecchia sono reduci da una buona prestazione contro la capolista Giana Erminio, fermata in trasferta sullo 0-0. Ma nell’ultima giornata la Caratese ha sopravanzato i bianconeri in classifica. La zona play out, quindi, è più vicina. Per questo l’allenatore Roberto Scarnecchia domenica ha una sola possibilità: vincere. Il Santhià è terz’ultimo a 23 punti e alla disperata ricerca di un risultato positivo. “Entrambe le squadre” ha evidenziato il ds Emanuele Balsamo a Radio Gold News “hanno bisogno di un successo. Noi ci presentiamo zoppicanti, viste le assenze significative: i difensori Zefi e Stankovic e la punta Serlini sono squalificati, e in generale la squadra accusa affaticamento. Perciò conta solo gestire l’atteggiamento dei ragazzi e dimostrare di avere più voglia noi di salvarci, che i nostri avversari”. Mister Scarnecchia, quindi dovrebbe affidarsi a un 4-2-3-1, con Serra arretrato in difesa al posto di Zefi e Temperino davanti, insieme a Chirico e Farina. Non sono ammessi cali di attenzione, anche perché l’Albese, rivale nella corsa alla salvezza, si trova a soli due punti dai ragazzi di Scarnecchia: con solo più quattro partite a disposizione, un passo falso potrebbe essere fatale. In mezzo a questa situazione stressante si inserisce una nota romantica che riguarda Montingelli: il capitano, infatti, domenica festeggerà le cento presenze con la maglia bianconera.