Eccellenza: pari esterni per Casale e Castellazzo, crolla la Vale Mado e perde anche il Villa

Inizio difficile per le alessandrine nel campionato di Eccellenza 2014/2015. Casale, Castellazzo, Tortona Villalvernia e Valenzana Mado, hanno racimolato solo 2 punti complessivamente.
Sono i casalesi ad andare più vicino ai 3 punti, con un match che si annunciava difficile in casa del Corneliano Roero.  Dopo essere andati sotto al 18’ , è stato Zenga a ribaltare il risultato nella ripresa con un uno-due che poteva far pensare di aver chiuso il match. Nulla di più errato  perché Romani, già autore della rete del vantaggio dei padroni di casa nel primo tempo, ha trafitto ancora Castagnone a due minuti dal termine della partita. Ironico ai nostri microfoni mister Del Vecchio: “Abbiamo fatto il primo regalo dell’anno – ha commentato a fine gara il tecnico su Radio Gold News – la partita poteva finire 4/5 a 1 per noi, ma abbiamo sbagliato troppo. Nel primo tempo eravamo troppo tesi, sappiamo che quando veniamo in questi campi ci aspettano col coltello tra i denti perché Casale è un nome importante, però noi dobbiamo chiudere le partite appena ne abbiamo l’occasione”. Nel commentare l’avvio del campionato, Del Vecchio ha poi dichiarato: “Vedo favorite Albese e Pro Dronero, ma anche Pinerolo potrà dire la sua”.
Gara dai mille volti a Narzole tra il Benarzole e il Castellazzo. I bianco verdi hanno pareggiato 2-2 dopo essere andati sotto nel primo tempo, all’11esimo minuto. Alla rete di Tandurella ha però risposto il primo sigillo stagione di Merlano, a cinque minuti dall’intervallo. Il rigore trasformato da Rosset dopo due giri di orologio della ripresa aveva fatto sognare ma Tandurella ha timbrato ancora una volta il cartellino al 63esimo e il risultato non è più cambiato. “Sono soddisfatto dei miei ragazzi, forse siamo troppo bravi. C’è bisogno che gli uomini di esperienza guidino maggiormente i giovani, comunque la stagione è appena iniziata e per valutare ci vuole tempo. E’ stata una partita con tanti cambi di fronte. Meglio loro nei primi 25 minuti ma poi siamo stati bravi a ribaltare il risultato. Se l’arbitro avesse fischiato calcio di rigore sul fallo di Cozza forse parleremmo di un’altra partita, sul 3-1 l’avremmo potuta chiudere. Invece hanno pareggiato e nel finale, dopo l’espulsione di Parrinello per fallo da ultimo uomo ci siamo chiusi per difendere il pareggio. Alla vigilia avremmo firmato per tornare da Narzole con un punto.” Sconfitto 3 a 1 invece il Tortona Villalvernia dalla Pro Dronero.
Chiaro il commento dell’allenatore dei tortonesi Fabio Nobili: “Il risultato è bugiardo. Sono moderatamente soddisfatto dai miei ragazzi, giocavamo contro una delle favorite del campionato e abbiamo giocato alla pari, pagando un errore individuale- mentre commentando il campionato ha dichiarato che – Ci aspetta un inizio in salita, ora andremo a Pinerolo, altra corazzata, ma se affronteremo le prossime sfide come quella di oggi, ma con più attenzione potremo arrivare all’obiettivo che ci siamo prefissati, ossia una salvezza tranquilla”.
Le note (inaspettatamente forse) dolenti, arrivano da Valenza, dove i padroni di casa hanno subìto un poker dal Pinerolo. Mister Merlo non ha saputo spiegare le motivazioni di questo tracollo imprevisto: “In tanti anni da allenatore non mi era mai successo, – ha detto ai nostri microfoni – abbiamo fatto un buon precampionato, e in settimana dovremo lavorare più sul profilo mentale che su quello fisico. La partita è stata nervosa, siamo rimasti in dieci per un’espulsione giusta, e in generale non abbiamo giocato, infatti mi sento di dire che questa partita non l’ha vinta Pinerolo, ma l’abbiamo persa noi, perché abbiamo regalato noi i tre punti”.
Una giornata poco fruttuosa per le compagini alessandrine, che comunque arriva alla prima uscita dell’anno. Tutti i tecnici hanno commentato come la stagione sia ancora lunga e tanti i punti a disposizione.

adv-871