Eccellenza: Casale – Vale Mado 3-1, Castellazzo – Corneliano 2-0, Lucento – Villalvernia 0-1

Quarta giornata, questa domenica, del campionato di Eccellenza. In campo alle 15 ci sarà il sentitissimo derby tra Casale e Valenzana Mado, la trasferta a Torino del Villalvernia che sfiderà il Lucento e il Castellazzo che ospiterà il Corneliano. 

La Valenzana è reduce da una settimana difficile, che l’ha vista coinvolta in una scaramuccia con la Lega. Nel triangolare di Coppa Italia con Villalvernia e Castellazzo, infatti, gli orafi sono giunti a pari punti con i bianco verdi. Tuttavia, avendo vinto lo scontro diretto, sulla carta la società era convinta di proseguire la corsa alla Coppa. “Sulla carta”, appunto. Perché la Lega non ha preso in considerazione né gli scontri diretti e né i gol realizzati: così si è proceduto con i sorteggi per eleggere il vincitore, e la sorte ha premiato i bianco verdi eliminando i valenzani. “Un’assurdità che ha premiato chi è bravo a lamentarsi – commenta il mister della Vale Mado, Alberto Merlo, a Radio Gold News–. Per come conosco io le regole, passa il turno chi vince lo scontro diretto. Ma evidentemente le cose sono cambiate”. Per quanto riguarda il Casale, mister Merlo è piuttosto lapidario: “Sarà un derby difficile, come sempre. Non do mai indiscrezioni sulla squadra per non avvantaggiare gli avversari. Voglio che l’atteggiamento sia lo stesso di domenica scorsa”.     

Dall’altra parte, i nerostellati  sono alla ricerca della prima vittoria al Natal Palli della stagione e i tre punti guadagnati domenica scorsa possono dare la carica giusta alla squadra. “Ho dei problemi con i giovani – fa sapere mister Michele Del Vecchio a Radio Gold News –De Giuli, Ansa e Benalkhadir sono sicuramente indisponibili, quindi devo capire come schierare i tre ragazzi richiesti dal regolamento. La Valenzana ha molta voglia di riscatto e dovremo stare attenti”. Dal mercato di settembre, poi, è arrivato in società Priolo, un difensore che ha giocato in serie D con il Derthona e che ha disputato le prime partite di questo campionato nell’Eccellenza calabrese. “Le sue qualità non sono in discussione. Lo riteniamo un giocatore importante, ma buttarlo dentro alla prima occasione, visti i problemi dei fuori quota, sarà difficile”. 

I tortonesi del Villalvernia sono poi attesi da un viaggio in pullman di circa 100 chilometri. I ragazzi di Fabio Nobili , infatti, domenica saranno ospiti del Lucento . Gli avversari sono reduci da una sconfitta proprio contro la Valenzana , che nell’ultimo turno ha saputo rimontare  i torinesi vincendo 3-2. “Il campo di Lucento è un sintetico vecchio stile quindi è molto piccolo, sarà complicato adattarsi – commenta mister Nobili ai microfoni di Radio Gold News –. Li conosco bene e sono forti: però in questo campionato non esistono partite facili, quindi siamo pronti. La rosa è al completo, a parte Morrone che abbiamo ceduto alla Santostefanese. Tatticamente ripristinerò le impostazioni di domenica scorsa, visti gli ottimi risultati ottenuti contro la Cheraschese”. 

E infine Stefano Lovisolo, il mister del Castellazzo, prima di introdurre la partita con la Cheraschese, risponde così a Alberto Merlo, a proposito del passaggio del turno in Coppa. “Era un triangolare quindi non contano gli scontri diretti ma i gol realizzati. Tutte e tre le squadre hanno vinto una partita e ai punti ci giocavamo il passaggio del turno noi e Vale Mado. Eravamo a pari merito anche per quanto riguarda le reti realizzate. Ma nel pareggio con il Villalvernia noi abbiamo realizzato 2 gol fuori casa e quindi pensavamo di accedere direttamente alla fase successiva, visto che le reti esterne valgono doppio. Tuttavia la Lega ha deciso di estrarre il vincitore, ma per fortuna la sorte ci ha premiati. E giustamente, secondo me”. Per quanto riguarda la partita con la Cheraschese, poi, Lovisolo non schiererà il nuovo acquisto Nicolò Tonetto: “Può giocare sia da esterno di centrocampo  che come attaccante. Però deve ancora imparare i meccanismi della squadra e recuperare la condizione migliore. La Cheraschese è una squadra di assoluto livello, ma la mia rosa è al completo: sapremo tenere loro testa”. 

 

Andrea Corradini