adv-383

ALESSANDRIA – Incredulo per il risultato, a fronte di una gara che lo ha soddisfatto. Queste le sensazioni del mister dell’Alessandria Calcio Angelo Gregucci, al termine della beffarda sconfitta di questo lunedì contro il Novara nel derby, maturata in pieno recupero.

“La partita non mi sembrava in pericolo ha detto il tecnico “non ho avuto la sensazione che fossimo a rischio. C’è stata una situazione tecnica sbagliata su un cross, in tre sono stati infilati e, con un po’ di mestiere, si poteva fermare l’azione. La gara è stata dominata, è difficile spiegare questa partita. Non abbiamo fatto tanti tiri in porta ma tantissime situazioni da rete. Certo, nel recupero si poteva gestire meglio la situazione con più lucidità”.

Casarini non ha giocato perché volevo dargli un turno di riposo perché aveva giocato più di tutti. E comunque i due che hanno giocato a metà campo hanno fatto grandissima partita. Devo elogiare tutti, anche Corazza ha fatto bene, con più lucidità poteva essere più pericoloso ma, ripeto, per grandissimi tratti abbiamo dominato la partita. Se continuiamo a giocare così vinceremo le partite. Rispetto a Lecco ho visto tutta un’altra gara, la squadra ha giocato bene a calcio, ha riconosciuto le mie tematiche di calcio. Con un recupero gestito diversamente racconteremmo un’altra partita. Invece c’è grande amarezza. C’è un problema di finalizzazione? No, c’è solo da lavorare un po’ meglio. Non abbiamo avuto tempo per mettere a posto qualche automatismo”.

adv-984

Come mai solo due cambi? Ripeto, non ho mai visto la gara in pericolo. Forse Parodi era un po’ stanco ma non avevo il sostituto naturale e, al 91^, non volevo fare entrare un giocatore a freddo, non calato nella realtà. E poi, ripeto, non ho avvertito segnali di pericolo, siamo passati da una azione a nostro favore per poi essere infilati da un loro calciatore per 50 metri”.