Cosenza: “Peccato ma due mesi fa una partita come quella di oggi l’avremmo persa”
adv-629

ALESSANDRIA – Parole come sempre mai banali quelle del difensore dell’Alessandria Calcio Ciccio Cosenza, al termine del match pareggiato dai grigi per 1-1 contro la Pro Sesto: “Questo è il calcio, gli episodi possono cambiare l’esito di una che sembrava quasi a senso unico. Ma non dobbiamo fare drammi, due mesi fa questo tipo di gare le avremmo perse. Oggi invece siamo rimasti compatti, non ci siamo disuniti. Vedo il bicchiere mezzo pieno, c’è però grande rammarico, abbiamo gettato questa occasione ma dobbiamo evidenziare la nostra compattezza, abbiamo subito pochissimo, la sensazione era che l’Alessandria sembrava padrona della partita, po gli episodi hanno fatto la differenza”. 

“Il mister saprà quali indicazioni dare per non abbassare la tensione. Bisogna lavorare sui cali di attenzione, alla fine questo campionato insegna che gli episodi fanno la differenza, in due minuti si è ribaltata la partita. Dobbiamo prenderci le nostre responsabilità e continuare a lavorare a testa bassa. I falli di Prestia? Il primo fallo non era da giallo, era proiettato verso l’anticipo, era molto dubbio. Anzi, secondo me aveva subito fallo lui, ma bisogna lavorare e basta”. 

“Tutte le partite riservano grosse insidie” ha concluso il difensore “la prossima gara contro la Pergolettese sarà molto difficile, contro un’altra squadra che si chiude e che non concede profondità come quella di oggi. Il nostro campionato passa da queste partite, contro chi si mette dietro e tiene  botta. Bisognerà avere pazienza, senza esporci al contropiedi, senza presunzione pensando di poter stravincere. Per me è una fortuna giocare dopo tre giorni, l’occasione per riscattarci subito”. 

adv-915