Casale Fbc blocca il Chieri al Palli: un punto casalingo per i nerostellati
adv-386

CASALE FBC – CHIERI 0-0

Casale Fbc (4-4-2): Drago; Guida, Cintoi, Bettoni, Fabbri; Romeo, Raso, Selmi (19′ st Mullici), Nouri (35′ st M’Hamsi); Colombi (29′ st Cocola), Franchini. A disp: Tarlev, Graziano, Fontana, Albino, Premoli, Coccolo. All.: Buglio

CASALE MONFERRATO – Dopo quello contro il Fossano, arriva un altro pareggio casalingo (0-0) per il Casale, questa volta contro il quotato Chieri nella partita del turno infrasettimanale valido per la quindicesima giornata del girone A di Serie D. Un pari a reti bianche serve a poco per rianimare una classifica alquanto precaria con i Neri sempre invischiati in fondo, al terzultimo posto con 11 punti ed una partita da recuperare. Si tratta comunque di un piccolo segnale di ripresa, soprattutto alla luce della cocente sconfitta di tre giorni prima giunta al 94′ sul campo della Caratese. Il nuovo anno si è finora rivelato avaro di soddisfazioni per i nerostellati, con due soli punti ottenuti in quattro partite. Troppo poco in chiave salvezza, obiettivo che si sta rivelando particolarmente difficile da raggiungere.

La cronaca. Pomeriggio freddo (3°C) e nuvoloso al “Natal Palli”. Terreno di gioco in precarie condizioni. Gara a porte chiuse nel rispetto delle vigenti norme anticontagio. Presenti in tribuna una cinquantina di addetti ai lavori. Casale privo dello squalificato Poesio (una giornata dopo aver esaurito il bonus ammonizioni) e dell’infortunato Lanza. Mister Buglio, finalmente negativo dopo l’ultimo tampone effettuato nei giorni scorsi, riprende posto sulla panchina nerostellata. Ribaltone in campo con precisi segnali inviati ai “senatori” dalla guida tecnica. Padroni di casa schierati con un giovanissimo modulo 4-4-2 (sette “millennials” in campo) completamente rivoluzionato, ovvero con diverse seconde linee (Nouri ed i neoacquisti Raso e Selmi) in campo dal primo minuto, diversi titolari (M’Hamsi, Mullici e Coccolo) in panchina (Todisco non convocato) per scelta tecnica e rotazione, in funzione dell’assenza di Poesio e dei numerosi impegni a distanza ravvicinata. Soprattutto viene data fiducia verso chi ha maggiormente convinto di più l’allenatore casalese nelle ultime tre partite (“I giocatori dovevano dare di più”, le parole del tecnico nel prepartita) in cui Cintoi e compagni hanno raccolto un solo punto. Linea difensiva a quattro con Fabbri, Cintoi, Bettoni e Fabbri. Folto centrocampo composto dai giovanissimi Romeo, Raso, Selmi e Nouri dietro la coppia offensiva Colombi-Franchini. Risponde il Chieri, (lunga striscia positiva con sette risultati utili consecutivi, tre vittorie e quattro pareggi, “collinari” a ridosso della zona play off) guidato dall’ex di turno Marco Didu, in campo con il modulo 3-5-2.

adv-66

Poche le occasioni degne di nota. Al primo tentativo della partita, Chieri vicinissimo al gol al 15′ con la traversa di Pautassi (a Drago battuto), colpita con una conclusione dai pressi dell’area piccola dopo una incursione di Gerbino ed un assist di petto di Pedrabissi. Ancora Chieri pericoloso al 36′ con un colpo di testa di Valenti di poco a lato. In chiusura di prima frazione, si vede finalmente il Casale con una conclusione dal limite di Franchini (45′) ribattuta di pugni da Bonofiglio, palla poi a Nouri, tiro alto e squadre negli spogliatoi dopo un minuto di recupero.

Nella ripresa, Casale in luce al 13′ con un preciso lancio di Franchini per Nouri che si presenta in area per essere poi anticipato dalla difesa ospite. A causa della scarsa luminosità dal 27′ si gioca con i riflettori accesi. Il Chieri, più dinamico nel primo tempo, amministra al cospetto di un Casale mai pericoloso in una gara all’insegna dello spirito di sacrificio. Nei minuti finali ammonito Bettoni; già diffidato, il centrale nerostellato salterà la prossima partita nello scontro salvezza a Vado Ligure. Mister Buglio effettua una serie di cambi, in particolare il giovanissimo Cocola (2002) per l’anonimo Colombi, nel tentativo di ravvivare un attacco incolore senza tuttavia dare esito anche nei cinque conclusivi minuti di recupero.

Il Casale è ora atteso da un miniciclo di partite in trasferta. Si inizia, come detto, domenica 24 gennaio a Vado Ligure, si prosegue mercoledì 27 con il recupero a Tortona nell’atteso derby provinciale contro l’Hsl Derthona, per terminare domenica 31 ancora nel Ponente ligure, questa volta a Sanremo.