Mister Longo: “Lavoriamo duro per un sogno, l’Albinoleffe nasconde tante insidie”
adv-465

ALESSANDRIA – Domenica alle 17.30 inizierà il primo atto delle semifinali playoff della Serie C. L’Alessandria Calcio, sulle ali dell’entusiasmo dopo la meritata vittoria di mercoledì contro la Feralpisalò, affronterà in trasferta l’Albinoleffe, capace di battere a sorpresa la favorita Catanzaro ai quarti di finale. In casa grigia mancherà lo squalificato Mirko Bruccini. I lombardi dovranno rinunciare all’attaccante Jacopo Manconi. I grigi avranno ben sette giocatori in diffida: “La squadra sta bene a livello fisico, abbiamo lavorato bene nel mese senza partite, i ragazzi stanno facendo di tutto per curare ogni dettagli sul fronte del recupero, ci presenteremo domenica avendo recuperato energie fisiche e mentali” ha detto mister Moreno Longo “le diffide non dovranno condizionarci, bisognerà avere la lucidità di, eventualmente, spendere un cartellino solo se farà la differenza. A mio avviso la formula dei due gialli è esagerata, non ti permette di sbagliare nulla ma ci adeguiamo al regolamento e cercheremo di tirare fuori il massimo da questa situazione”.

Il tecnico ha poi analizzato l’avversario dei grigi: “L’Albinoleffe è una squadra molto organizzata, porta avanti un lavoro da due anni con lo stesso allenatore, questo è un grande vantaggio. La squadra riconosce tutte le dinamiche del gioco. Questi playoff hanno dato loro ulteriore autostima. Ricordo che nella gara di ritorno, quando vincemmo nel finale, feci i complimenti a mister Zaffaroni: la sua squadra ha una identità forte, nasconde tante insidie, dovremo essere bravi ad alzare il livello delle nostre prestazioni. Gelli in coppia con Cori al posto di Manconi? Ha una gamba notevole per attaccare gli spazi, ha capacità palla al piede. Ma potrebbe non essere l’unica opzione: ci siamo preparati anche su altre. Dovremo essere pronti a ovviare a tutte le scelte, cercheremo di far scendere in campo la formazione migliore. Dovremo tirar fuori due prestazioni di altissimo livello. Non abbiamo avuto molto tempo per stare sul campo e dovremo essere veloci e bravi a lavorare su quello che abbiamo individuato e farci trovare pronti. Certo, sarebbe meglio preparare la partita con la settimana piena, per favorire i recuperi, sia fisici che mentali. Le squadre di Serie C non sono abituate a giocare ogni tre giorni, ma dobbiamo adattarci. L’aspetto positivo è che dopo una gara arrivano subito voglia ed energia nuove, e poi con la riapertura degli stadi incentiva il fatto di poter giocare di nuovo davanti al pubblico. Affrontiamo una squadra entusiasta. Dovremo essere concentrati su noi stessi, se si abbassa la guardia i pronostici si possono sovvertire. Dobbiamo essere convinti delle nostre qualità e lavorare sullo stesso atteggiamento di domenica, lavorare duro per il sogno che questa squadra segue da tanto tempo”.

In semifinale, poi, non conterà più il piazzamento in campionato in caso di parità di gol: Dal punto di vista meritocratico non condivido questo aspetto del regolamento. In B la terza in classifica mantiene il vantaggio fino alla fine. Ma queste sono le regole. In questi playoff sono stati segnati tanti gol negli ultimi minuti? Non è un caso, la stanchezza può far commettere errori di lucidità”.

adv-498