Alessandria sempre più in crisi: ko 2-0 a Gubbio e ultimo posto in solitaria
adv-843

GUBBIO – Terza sconfitta consecutiva per l’Alessandria Calcio, battuta dal Gubbio nel primo turno infrasettimanale del campionato di Serie C Girone B. Il 2-0 che premia i padroni di casa punisce la squadra di mister Rebuffi che, specialmente nel primo tempo, aveva avuto alcune occasioni per impensierire una delle candidate ai piani nobili della classifica. Tutti i limiti dei Grigi riemergono, però, in un secondo tempo a calare, del quale approfittano i rossoblu allenati dall’ex Piero Braglia, che alzano il ritmo e segnano con un tiro da fuori area di Bonini al 63′ e una giocata del neoentrato Artistico, senza mai correre pericoli. Il contemporaneo pari a sorpresa della Torres a Cesena condanna l’Alessandria all’ultimo posto in solitaria.

Nel primo tempo il Gubbio parte forte, ma l’Alessandria si difende con il coltello tra i denti. Dopo la sfuriata dei padroni di casa, Sini e compagni rialzano la testa ma Di Gennaro è del tutto inoperoso fino al 38′, quando smanaccia su una punizione di Sini e nega il tap-in a Checchi. Al 42′ il portiere rossoblu è invece “salvato” dalla terna arbitrale, che annulla un gol di Nepi per fuorigioco. Nella ripresa i Grigi faticano a rendersi pericolosi e, anzi, iniziano a sbandare: dopo un gol annullato ad Arena per fuorigioco, la squadra di mister Rebuffi non chiude su Bonini, che al 63′ trova il vantaggio con una conclusione da fuori area che Marietta non riesce a intercettare. Gli ospiti rimangono in partita e provano ad alzare il baricentro, con l’ingresso di Galeandro nel tentativo di dare imprevedibilità alla manovra offensiva, ma le occasioni latitano. Al 90′ il neoentrato Artistico brucia in velocità un Checchi che evidenzia le attuali carenze di preparazione atletica dell’Alessandria e infila Marietta per il 2-0 definitivo.

Difficile aspettarsi di più da una formazione che, non per sue colpe, si trova ad affrontare squadre ben più strutturate senza una preparazione tattica e atletica sufficiente. L’impegno e la grinta non sono mai mancati, ma per tentare di togliere quello “0” dalla casella dei punti serve un qualcosa (o un qualcuno) che al momento sembra irraggiungibile. Specialmente se il prossimo avversario si chiama Reggiana.

adv-264

Foto tratta da “ElevenSport”.

GUBBIO – ALESSANDRIA 2-0

Marcatori: Bonini (GU) al 63′, Artistico al 90′.

GUBBIO (4-2-3-1): Di Gennaro; Morelli (83′ Tazzer), Portanova (83′ Signorini), Redolfi, Bonini; Toscano (71′ Francofonte), Rosaia; Arena (75′ Artistico), Spina (75′ Corsinelli), Bulevardi; Vazquez. A disposizione: Meneghetti, Semeraro, Di Stefano, Vitale. Allenatore: Piero Braglia.

ALESSANDRIA (3-5-2): Marietta; Rota, Checchi, Sini; Podda (76′ Ghiozzi), Speranza (84′ Pagani), Nichetti, Lombardi (60′ Mionic), Nunzella; Sylla (60′ Galeandro), Nepi. A disposizione: Dyzeni, Liverani, Costanzo, Perseu, Bellucci, Baldi, Filip, Ascoli. Allenatore: Fabio Rebuffi.

Ammoniti: Sini (AL) al 33′, Nunzella (AL) al 56′, Nichetti (AL) al 58′