L’Alessandria Calcio crolla alla prima difficoltà: la Recanatese vince 1-0
adv-683

ALESSANDRIA – Doveva essere la gara da vincere per rilanciare la corsa alla salvezza diretta, invece l’Alessandria è uscita sconfitta dallo scontro diretto contro la Recanatese. Nell’undicesima giornata di Serie C girone B gli ospiti s’impongono 1-0 grazie alla rete di Sbaffo in avvio di ripresa, che ha letteralmente “tagliato le gambe” alla squadra di mister Rebuffi. Andati in svantaggio, infatti, i Grigi sono stati incapaci di imbastire una reazione, come testimonia l’unica occasione costruita all’85’ dai neoentrati Martignago e Gazoul.

Si ferma la striscia di risultati utili consecutivi e di partite a porta inviolata, proprio contro l’attacco (fino a oggi) meno prolifico del girone: dopo la crescita delle ultime giornate, per l’Alessandria si tratta di un brutto passo indietro, sia per la classifica sia per il morale della squadra, apparsa per lunghi tratti spaesata e nervosa.

Mister Rebuffi conferma la retroguardia ma sceglie di rinforzare il centrocampo, con Speranza, Nichetti e Rota. In attacco tornano insieme dal primo minuto Galeandro e Nepi, coadiuvati da Ghiozzi sulla destra. Tra gli ospiti il terminale offensivo è Sbaffo, mentre Marilungo e Ventola partono dalla panchina.

adv-218

Il primo tempo è abbastanza bloccato: la fase difensiva della Recanatese è compatta e attenta e i Grigi si rendono pericolosi soltanto con una conclusione dalla distanza di Sini, che al 21′ sfiora il palo alla sinistra di Fallani. Quattro minuti dopo, al termine di un’azione prolungata, Baldi si fa trovare sul secondo palo, ma il suo diagonale non inquadra lo specchio. Gli ospiti provano a pungere con le ripartenze, ma Liverani e Nunzella fanno buona guardia su Sbaffo.

In avvio di ripresa gli ospiti passano subito in vantaggio: dopo un rimpallo la palla arriva sui piedi di Sbaffo, che vince il duello con Checchi e insacca alle spalle di Liverani. Subito dopo è Pacciardi a sfiorare il raddoppio, con una conclusione da fuori area che termina di poco alta. Mister Rebuffi corre ai ripari inserendo Martignago e Pellegrini al posto di Nepi e Rota, ma la squadra non riesce nemmeno ad affacciarsi dalle parti di Fallani. Al 74′ entrano anche Filip e Gazoul, ma l’unica occasione che i Grigi creano avviene all’84’, proprio con un colpo di testa di Gazoul che non inquadra lo specchio. Nei sei minuti di recupero la palla del pareggio capita sulla testa di Baldi, ma il suo colpo di testa da ottima posizione è alto.

 

ALESSANDRIA – RECANATESE 0-1

MARCATORI: 48′ Sbaffo (RE)

ALESSANDRIA (4-3-3): Liverani; Baldi, Checchi, Sini, Nunzella; Rota (63′ Pellegrini, 94′ Podda), Speranza, Nichetti (74′ Filip); Ghiozzi (74′ Gazoul), Galeandro; Nepi (63′ Martignago). A disposizione: Marietta, Rossi, Costanzo, Mionic, Rizzo, Lombardi, Perseu, Bellucci. Allenatore: Fabio Rebuffi.

RECANATESE (4-4-2): Fallani; Somma, Ferrante, Pacciardi, Quacquarelli; Carpani (82′ Ventola), Morrone (82′ Alfieri), Raparo, Senigagliesi (69′ Zammarchi); Ferretti (69′ Minicucci), Sbaffo. A disposizione: Bagheria, Amadio, Longobardi, Tafa, Marafini, Meloni, Marilungo. Allenatore: Giovanni Pagliari.

ARBITRO: Sig. Emanuele Ceriello di Chiari