Acqui si sveglia troppo tardi. In Coppa i giovani termali si arrendono al Bra

BRA – ACQUI 3-2 

Marcatori: Roumadi, Cogerino, Prizio, Arasa, Troni 

Acqui: Gaione, Ranieri, Pastorino, Mondo, Ratto, Benabid, Luciani, Zeutsa, Anibri, D’Angelo, Arasa

adv-738

BRA – Un Acqui a due facce ha perso 3-2 fuori casa contro il Bra, uscendo così dalla Coppa Italia Serie D. Primo tempo da dimenticare per i termali che, visti i tanti ragazzi della Juniores schierati da mister Buglio, incappano in qualche ingenuità di troppo spalancando le porte ai giallorossi. Spietato il Bra a segnare tre reti al 14’, 33’ e 35’ minuto. Ad aprire le marcature ci pensa l’ex Roumadi, bravo a sfruttare una ripartenza lenta degli ospiti. Cogerino raddoppia sugli sviluppi di un calcio d’angolo complice una marcatura poco efficace del difensore dei bianchi e, due giri di lancette dopo, Prizio firma il tris che sembra chiudere definitivamente i conti. Nella ripresa, però, scende in campo un altro Acqui, più determinato e deciso a salvare almeno l’onore. Operazione riuscita in pieno grazie ai gol di Arasa e Troni, arrivati al 47’ e 53’ minuto. Entrambi hanno sfiorato la rete del pareggio ma il Bra è riuscito a chiudere tutti i varchi, non senza sofferenza, nonostante i tanti titolari schierati da mister Gardano.

Ascolta l’intervista al mister Francesco Buglio

[mp3 src=”buglio_da_mandare”]

 

Foto tratta dal profilo FB del Bra