FINALE Gozzano – Acqui 2-2 (Anania, Benabid aut, Porro, Anania)
adv-630

GOZZANO – E’ una squadra termale in ottima forma quella guidata da mister Buglio che dopo il successo nello scontro salvezza contro la Fezzanese si presenta nell’anticipo di sabato, alle 14.30, al cospetto del Gozzano col morale alto e la voglia di fare lo sgambetto alla compagine novarese che veleggia nelle zone altissime della classifiche all’inseguimento della capolista Caronnese.

adv-740

I bianchi dovrebbero mantenere la stessa formazione di domenica scorsa con Scaffia in porta, Iannelli e Giambarresi a dare solidità al reparto difensivo con Genocchio e Castelnovo a giostrare il gioco nel centro del campo. Davanti spazio alla tecnica e alla velocità di Cleur a supporto della punta Cesca col probabile esordio anche dell’argentino De La Fuente, tesserato in settimana ma già aggregato al gruppo da circa un mese.

Sul fronte societario, col possibile ingresso di un nuovo partner, la prossima sarà la settimana decisiva. 

Il Gozzano, di contro, è in piena emergenza formazione dopo la pesante sconfitta subita per 3-0 contro la Pro Settimo Eureka. Sono ben quattro gli squalificati. Il portiere titolare Milan ed i difensori Li Gotti, Mikhaylovskiy e Richieri. Difesa dunque da reinventare in vista dell’anticipo contro la squadra termale. Nonostante i problemi per quanto riguarda il reparto difensivo la squadra novarese presenta un parco attaccanti di tutto rispetto e da tenere assolutamente sott’occhio. Il classe ’87 Sarr, autore nelle ultime due stagioni di 26 gol in 67 presenze con la maglia dell’Inveruno (serie D girone B) e fin qui a segno già 6 volte in campionato; insieme al sempre verde Max Guidetti e a Lunardon, ex Valenzana ai tempi della vecchia serie C2.

Francesco Caruso