Suicidio Acqui: a Voghera i termali rimontano ma cedono di schianto nel finale

OLTREPOVOGHERA – ACQUI 3-2 

Marcatori: 10′ st Buglio (rig., OV), 17′ st Giambarresi (A), 22′ st Anania (rig., A), 42′ st Doria (OV), 43′ st Colombi (OV).

Acqui: Scaffia; Benabid, Lamorte, Zefi; De Biase, Castelnovo, Anania, Genocchio, Giambarresi; Cleur, Cesca.

VOGHERA – Una partita pazza al Parisi di Voghera e l’Acqui deve mangiarsi le mani per tre punti sfumati proprio negli ultimi minuti di gioco, dopo che i termali avevano anche ribaltato il risultato. Primo tempo a reti bianche, con l’OltrepoVoghera più manovriero e l’Acqui più propenso alle ripartenze. Rossoneri pericolosi dopo nove minuti ma Scaffia dice no al sinistro di Colombi. Al 18^ Coccu arriva a rimorchio su un cross dalla sinistra di Celori ma la palla sfiora il palo e l’Acqui tira un sospiro di sollievo. Al 32^ colpo di testa di Buglio ma Scaffia dice ancora di no. Al 38^ l’Acqui batte un colpo e con Cleur prova a impensierire Cizza con un tiro da lontano. A un minuto dall’intervallo Alvitrez impegna dal limite Scaffia, ancora bravo a salvarsi in angolo.

Nella ripresa il match si accende e al 9^ l’Oltrepovoghera passa in vantaggio. Buglio realizza un calcio di rigore concesso per fallo di mano di Zefi in area. L’Acqui però non si perde d’animo e, tra il 17^ e il 22^ ribalta il risultato. Prima Giambarresi fa centro con un bel diagonale mancino sul secondo palo dopo un bel dialogo tra Cesca e Anania e poi lo stesso Anania realizza un calcio di rigore concesso per un fallo di Fedi su Cleur in area. Con la forza della disperazione l’OltrepoVoghera si proietta in avanti e, a 10 minuti dalla fine, Dolcetti sbaglia il colpo di testa da pochi passi. Il figlio d’arte ci prova ancora al 39^ con un bel destro disinnescato in tuffo da Scaffia. Mister Dossena, però, indovina il cambio giusto e, al 42^, il giovane neo entrato Doria gela l’Acqui con un destro al volo sotto la traversa sugli sviluppi di un calcio piazzato. L’Acqui è stordito e un minuto dopo crolla: Colombi scarta Benabid e si invola verso la porta dei bianchi, gonfiando la rete con un sinistro imprendibile.

Intervista a mister Buglio [mp3 src=”buglio_acqui_22_11″]