Grigi: il Renate conferma il no per Brighenti. Il ds Abbate:’dall’Alessandria non e’ giunta alcuna offerta’
adv-908

Oggi l’Alessandria riceverà dalla Giacomense la risposta a proposito dell’operazione “Poluzzi”, il portiere grigiorosso a un passo dal diventare mandrogno. I grigi hanno fatto un’offerta per l’estremo difensore e oggi dovrebbe essere formalizzato il suo acquisto. In attacco continua il veto del Renate su Brighenti. Ma non per una questione economia, come è stato più volte detto nei giorni scorsi. La posizione dei nerazzurri non è cambiata: Brighenti non rafforzerà una diretta concorrente alla promozione, l’anno prossimo. “Mercoledì ho visto il direttore Menegatti all’ATA Hotel ma non mi è stato chiesto nulla su Brighenti, su quanto lo valutiamo-“ ha sottolineto Luigi Abbate, direttore sportivo del Renate -“Ripeto, oggi il giocatore è del Renate, chi lo vuole deve parlare con noi. Non esiste che vada in una squadra dello stesso girone, che avrà lo stesso nostro obiettivo. Per il momento interessa a due formazioni di C1, a una di B che si sono fatte avanti in questi giorni a Milano. Da parte mia l’ho proposto a una squadra di serie A. Con l’Alessandria c’è stato un pour parler diverse settimane fa, non ricordo di preciso, forse era quando ci siamo sfidati in campionato. Nè a me, ne a Massimo è Crippa è stato chiesto“. Intanto, a proposito di attaccanti, è stato ufficializzato il passaggio dell’ex obiettivo, Luigi Grassi, alla Salernitana, mentre a un giornale di Rimini, Taddei ha espresso la volontà di restare in biancorosso.

Infine, il cartellino del difensore Andrea Boron è stato acquisito interamente dall’Alessandria. Al contrario di quanto anticipato, infatti, la società grigia ha investito una cifra minima per il giocatore, a differenza del Padova che non ha nemmeno messo mani al portafogli. Il giocatore, però, non rientra nei piani futuri dei grigi e, tramite il procuratore, sarà dirottato in un altro club. Confermato il ritorno di Pavanello al Chievo, mentre anche la Juventus ha ufficializzato la permanenza di Dario Romano all’Alessandria per il prossimo anno.