Immagine Addio al grande Dino Ballacci. Manueli: ‘grande uomo’
adv-94

AGGIORNAMENTO: “Era un uomo di grossa sensibilità e personalità. Si sapeva fare rispettare unendo le due caratteristiche in modo splendido e infatti era riuscito a tirar fuori da ognuno di noi il meglio nell’anno della promozione in B“. Dino Ballacci viene dipinto così da Gigi Manueli, nel 1974 uno dei protagonisti della storica promozione dell’Alessandria “lui in tutte le cose si metteva in mezzo, dalle partite di carte alle partitelle. Mi ricordo che proprio nelle partitelle iniziavamo alle 3 e fino a che non vinceva non si andava a casa. Allora qualche volta lo facevamo vincere altimenti non smettevamo più“.

NOTIZIA: Gli appassionati di calcio alessandrini piangono un altro storico tassello della società grigia. Come riportato dal Piccolo si è spento questa mattina Dino Ballacci, apprezzatissimo allenatore della squadra della città. Ballacci fu bandiera del Bologna in veste di calciatore dal 45 al 58. Con l’Alessandria, sulla panchina, conquistò la serie B nel 1974 con ben 5 giornate di anticipo. Nel 1980 fu richiamato e conquistò un’altra promozione, questa volta in C1. Tornò nel capoluogo nel 1987-88 dove chiuse la sua carriera. Ballacci dimostrò sempre grande affetto per la società grigia.
Dino Ballacci era nato il 24 maggio del 1924.