adv-71

Un pareggio che sicuramente ci dà morale per come è arrivato, per la reazione e la voglia che la squadra ha messo in campo per cercare di pareggiare“. Queste le considerazioni di capitan Ferrini al termine della gara pareggiata allo scadere per 1-1 contro il Rimini. Punticino a parte, quella vista contro gli emiliani è stata un’Alessandria tutt’altro che brillante. Causa di questo i molti assenti e uno Scotti (portiere del Rimini ndr) in versione spiderman. Il Rimini, dal canto suo, è stato bravo a pungere i grigi con rapide e insidiose ripartenze. Proprio su una di queste, gli ospiti hanno trovato la rete del vantaggio al 39′ pt con Baldazzi ben imbeccato da Nicastro. Nel secondo tempo si registra l’occasione più ghiotta per raddoppiare capitata al Rimini. Ancora Baldazzi è stato abile a entrare indisturbato nell’area mandrogna scaricando un destro a giro spentosi sul palo alla sinistra di un Poluzzi battuto. E’ l’azione che cambierà il match. Dopo lo spavento, i grigi hanno iniziato un forcing nel tentativo di pervenire al pareggio. L’1-1 arriverà tuttavia solo allo scadere. Autore del gol Scotto con un tiro imparabile per l’estremo difensore riminese. In pieno recupero l’Alessandria ha rischiato di passare addirittura in vantaggio con una punizione di Rantier. Da applausi la parata di Scotti che sigilla il risultato sull’1-1 finale. “Ho messo Sirri per provare a riaggiustare la partita. Abbiamo fatto un buon primo tempo, un po’ meno nel secondo. – ha spiegato mister Egidio Notaristefano – Il rammarico è il gol che abbiamo preso su una ripartenza di Baldazzi. Credo comunque che la squadra abbia reagito bene e abbia fatto di tutto per raddrizzare la partita“.

Per dare il tuo voto ai giocatori dell’Alessandria clicca qui.