adv-591

L’Alessandria torna a sorridere dopo più di un mese e incamera tre punti preziosi nel match contro la Virtus Vecomp Verona, battuto 3-1. Ora in classifica i grigi si trovano a due lunghezze dall’ottavo posto. Mister D’Angelo  schiera un 4-3-3 con Mariotti e Mora esterni difensivi, Cammaroto e Sirri centrali, in mezzo Valentini, Cavalli e Spighi, in avanti Marconi, Taddei e Rantier. I grigi sono entrati in campo con la giusta tensione agonistica e subito le occasioni sono arrivate. Il primo tiro è stato di Rantier dopo 10 secondi, al 5′ una punizione velenosa di Taddei che Paleari ha respinto di pugni e nessun mandrogno ne ha approfittato. Ancora Taddei protagonista al 9′. Il numero 10 grigio ha crossato sul secondo palo dove Marconi di testa ha impattato su un difensore. Al 12′ colpo di testa a botta sicura di Valentini e Paleari ha sfoderato il primo intervento prodigioso. Dopo 5 minuti ancora Marconi di testa e di nuovo Paleari super, sugli sviluppi dell’azione ne Taddei ne Rantier hanno trovato l’impatto con la sfera sotto misura. Al 27esimo occasione per i veneti: Odogwu fa il sombrero a Sirri e, da dentro l’area piccola, calcia in porta, Mora in scivolata salva un gol fatto. Sul corner successivo, però, Odogwu ha anticipato tutti sul primo palo e di testa ha insaccato sul palo lungo portando in vantaggio gli ospiti. Scioccati dal vantaggio ospiti i grigi hanno dovuto fare a meno anche di Taddei, sostituito da Scotto per un risentimento muscolare al polpaccio. Al dieci minuti dalla fine, però, è arrivato il meritato pareggio grigio. Marconi poco fuori dall’area di rigore ha approfittato di un rimpallo e al volo ha scagliato un imprendibile tiro nell’angolino alto. Ancora pericolosa l’Alessandria al 40esimo con Scotto e un minuto dopo con Cammaroto.
Nel secondo tempo i grigi hanno subito rotto gli indugi, passando in vantaggio dopo cinque giri d’orologio. Corner dalla sinistra, spizzata a centro area e botta di destro di Marconi che non lascia vie di scampo al numero uno veneto. Dopo il vantaggio hanno rallentato i ritmi e mister D’Angelo ha sostituito Rantier con Sabato, dando così più consistenza alla fase di contenimento. Al 23′ imbucata perfetta di Cavalli che mette Valentini a tu per tu con Paleari. Il centrocampista goleador non ha sbagliato firmando il tris. Grigi scatenati a dieci minuti dalla fine con Mora che, sceso sulla destra, è entrato in area bevendosi due difensori, il suo piatto destro però è stato salvato sulla linea da Rizzi. Nessun’altra emozione sino al 90′ e mandrogni di nuovo festanti sotto la Nord, al fischio finale. 

Foto tratta dalla pagina Fb dell’Alessandria