Attenti grigi: davanti il Mantova non perdona. Ma dietro…

Vigilia di campionato, questo giovedì, per l’Alessandria calcio, pronta per l’anticipo delle 20.45 di venerdì sera contro il Mantova, al Moccagatta. Oggi pomeriggio, alle 14.30, Cavalli e compagni effettueranno la rifinitura al campo di allenamento della Michelin, a Spinetta Marengo. Se in casa mandrogna mancherà l’infortunato Ferrani e lo squalificato Morga, anche il Mantova è quasi a pieno regime. Unico infortunato è il difensore Pondaco, alle prese con una distorsione al ginocchio e che sarà sostituito da Donazzan. Rispetto alla sconfitta di domenica scorsa torneranno dalla squalifica il difensore Olivi e i centrocampisti Schiavini e Gilioli. Mister Sabatini confermerà il suo canonico 4-3-3, col trio De Respinis-Masini-Floriano (34 gol in tre, ndr). E’ la fase difensiva il punto debole dei virgiliani. Se in attacco, infatti, solo il Bassano è prolifico quanto il Mantova, con 52 gol totali, da inizio anno qualche falla si è aperta in retroguardia, con 41 reti incassate, l’ultima proprio domenica scorsa dal Monza, e su palla inattiva. L’avvento di Sabatini in panchina, però, ha dato qualche segno di discontinuità. Sono appena 12 i gol subiti nel solo girone di ritorno. Su questo il Mantova batte l’Alessandria, costretta, da gennaio, a raccogliere 15 volte il pallone in fondo al sacco.

adv-140