adv-314

CREMA – Contro la Pergolettese l’Alessandria vince 1-0, ma non convince. Ne è convinto anche mister Gregucci, che al termine della gara non usa mezzi termini: “Questa è stata la peggior prestazione dell’anno. Torniamo a casa con tre punti non meritati, la Pergolettese avrebbe meritato di più“.

Per la quasi totalità del primo tempo e anche nella seconda frazione, infatti, i Grigi hanno subìto il palleggio e la verve dei lombardi, che al termine dell’incontro contano due errori dal dischetto, un palo e altre occasioni non concretizzate, merito anche di un Pisseri in grandissima forma. “Ci ha tenuto in piedi il nostro portiere, in una gara in cui è mancata da parte nostra la pressione” ha continuato l’allenatore grigio. “Ci siamo rintanati nei nostri trenta metri, senza attaccare alti e questo è delittuoso“.

Tra primo e secondo tempo ho detto alla squadra di salire almeno trenta metri: bisognava andare in pressione sul loro esterno basso e tenere più giocatori dentro al centro per cercare di aprirsi il campo. Nella ripresa questo si è visto un po’ di più e, dopo aver alzato il baricentro, abbiamo subìto meno“.

adv-64

Per mister Gregucci c’è poco da salvare: “Bisogna imparare da questa partita. In tante occasioni siamo stati noi a regalare gol, oggi dopo tanta fatica prendiamo i tre punti e nient’alto“.

Dopo la sosta natalizia, l’Alessandria si riunirà il 31 dicembre per il giro di tamponi, in vista della ripresa del campionato fissata il 10 gennaio al “Moccagatta” contro la seconda forza del girone Como.

adv-530