Finalmente l’Alessandria: i grigi superano in scioltezza il Renate e si rilanciano in classifica
adv-740

ALESSANDRIA – Un 2-0 che fa morale e classifica. In primis perché arriva contro una diretta concorrente come il Renate, in secondo luogo perché rilancia i grigi nella corsa alle prime posizioni. La formazione allenata da mister Moreno Longo mette in cascina altri tre punti superando momentaneamente in quarta posizione il Lecco, con una gara in meno. Una gara di forza e ben giocata dall’Alessandria che nel corso dei 90 minuti più recupero ha corso un solo grosso rischio al 42′ del primo tempo. In mezzo poi solo un’Alessandria cinica e ben posizionata in campo, capace di annullare il Renate – tra i più prolifici del campionato – e a pungere nei momenti giusti per aprire e chiudere il match.

E poco importa che ad aprire le marcature al 30′ sia stato un autogol di Possenti. Perché la rete dell’1-0 è stata favorita dalla tenacia di Arrighini nel provare ad anticipare il difensore che ha poi commesso lo sbaglio fatale. Da quel momento in poi il Renate ha stentato sempre più, lasciando sempre più spazio di manovra ai grigi. Succede così che nel secondo tempo arriva anche il raddoppio, questa volta tutto alessandrino, con Celia. Unico neo l’infortunio a Giorno, uscito pochi minuti dopo il suo ingresso. Da valutare anche gli acciacchi di Prestia che comunque lunedì non sarebbe stato della partita a causa del giallo che ha fatto scattare la diffida. Prossimo step sarà superare la Pro Vercelli che precede i grigi di sole 5 lunghezze.