Alessandria Calcio, Longo: “Vittoria importante per l’autostima”. Arrighini, dedica speciale
adv-731

FERRARA – Voleva stupire e l’ha fatto. Mister Moreno Longo guida la sua Alessandria alla prima vittoria stagionale in trasferta, sconfiggendo 3-2 la Spal grazie alle reti di Chiarello, Corazza e Arrighini.

Faccio i complimenti ai ragazzi perché sono scesi in campo con un atteggiamento straordinario, giocando una partita di grandissimo livello e spessore, aggredendo la Spal nella loro metà campo. Avevo chiesto questo ai ragazzi, loro hanno interpretato alla perfezione. Dopo i gol subiti hanno mostrato la forza e la qualità per rimettere subito la gara in carreggiata e trovare anche il 3-2. Finalmente dopo tante buone prestazioni usciamo con i tre punti da un campo difficile, perché anche la Spal doveva vincere a tutti i costi, e questo ci farà crescere soprattutto nell’autostima” ha dichiarato mister Moreno Longo.

Il fatto che l’Alessandria abbia rischiato poco nel secondo tempo, con la Spal alla ricerca del gol del pareggio, non ha stupito l’allenatore grigio: “Ho visto i ragazzi attenti e concentrati. Sapevamo che se avessimo mantenuto queste caratteristiche avremmo concesso poco alla Spal anche nel secondo tempo. Abbiamo rischiato sul tiro di Celia e questo è un aspetto che dobbiamo migliorare: chiudere le partite, perché l’episodio è sempre in agguato.

Longo si è poi concentrato sulle prove di alcuni suoi giocatori: “Prima di tutto voglio ringraziare Casarini perché non avrebbe dovuto giocare questa partita, ma ha stretto i denti nonostante un problema che lo limitava tantissimo e ha dimostrato grande attaccamento. Sapeva che eravamo in emergenza per gli infortuni e ha dato la sua disponibilità. Mustacchio? Finalmente ha inciso e ne sono molto contento. Ha puntato l’avversario e si è assunto la responsabilità di osare negli ultimi 25 metri, che è quello che deve fare in questa categoria. Spero che per lui sia solo l’inizio e che non si accontenti di questa gara”. Menzione d’onore anche per Arrighini, autore del gol vittoria: “Da qualche settimana stava scalando le gerarchie del gruppo allenandosi bene e facendosi trovare pronto, anche durante gli spezzoni di gara in cui subentrava. Contro la Spal ha sfruttato benissimo questa opportunità che gli ho concesso. Il posto da titolare non è garantito per nessuno, mentre l’opportunità è garantita per tutti. Poi ci sono scelte che dipendono anche dall’avversario che si affronta, ma loro devono continuare a lavorare e a farsi trovare pronti quando vengono chiamati in causa”.

Alla fine del match il tecnico ha regalato una maglia ai circa 200 tifosi giunti a Ferrara: “So benissimo che fanno sacrifici per seguire la squadra in trasferta, averli al nostro fianco e sentire la loro fiducia è fondamentale e quindi mi sono sentito di poter festeggiare così questa vittoria“.

Dopo tre anni torna a segnare in Serie B Andrea Arrighini: “Sono contento per i ragazzi, era importante per superare la sconfitta contro la Ternana e per accorciare proprio sulla Spal. Sono contento sia per me sia per la squadra. Dedico il gol a mia sorella, che sta combattendo contro un nemico brutto: siamo una famiglia forte e supereremo anche questa battaglia“.