Le pagelle dell’Alessandria Calcio dopo la sconfitta 2-0 contro il Parma
adv-966

ALESSANDRIA – Nella diciottesima giornata di Serie B il Parma batte l’Alessandria al “Moccagatta” per 2-0 grazie alle reti di Vazquez e Benedyczak. I Grigi pagano a caro prezzo due disattenzioni in fase di possesso, dalle quali sono scaturiti i due gol che hanno spianato la strada ai ducali.

Ecco le pagelle dei Grigi.

PISSERI 5: Il primo errore in una stagione fino a questo momento perfetta chiude virtualmente l’incontro.

PARODI 6: Corre tantissimo, spinge molto sulla fascia sinistra e prova a servire assist agli attaccanti, che però non portano frutti.

DI GENNARO 6: Lotta, con alti e bassi, contro avversari più esperti e veloci.

PRESTIA 6: Gli attaccanti avversari gli diano del filo da torcere, regge bene fino a quando, acciaccato, viene sostituito. Dal 67′ MANTOVANI 6: Rientro importante in chiave futura. Gioca con attenzione e personalità.

BEGGHETTO 6: E’ in crescita e lo dimostra giocando una buona gara. Dal 68′ MUSTACCHIO 6: Dopo gli acciacchi che l’hanno tenuto lontano dal campo, ha tanta voglia di riprendersi il posto da titolare. Suoi l’assist per Marconi e altre giocate (talvolta frenetiche).

BA 6,5: Torna a giocare una gara intera e lo fa con grandissima qualità e intensità

MILANESE 5: E’ il migliore dei suoi nella prima mezz’ora, in cui impegna Buffon, poi commette il grave errore che sblocca l’incontro. Proprio “l’ultimo passaggio” è uno degli aspetti in cui deve migliorare.

PIEROZZI 6: Altra gara positiva, in cui non fa mancare il suo contributo in entrambe le fasi.

ARRIGHINI 5: Non riesce mai a rendersi pericoloso e, anzi, sbaglia troppi appoggi e passaggi. Dal 45′ CASARINI 6: Conquista falli importanti e contribuisce a

CHIARELLO 5: Come i compagni di reparto, non brilla e non riesce a creare grattacapi a Buffon. Dal 45′ MARCONI 6: Al rientro dalla squalifica, potrebbe riaprire l’incontro ma si deve arrendere a una grande parata di Buffon.

CORAZZA 5: Contro la difesa del Parma non trova spazi e fatica a tenere palla. Dal 45′ KOLAJ 6: Fa meglio dei compagni di reparto sostituiti, sfiorando anche un eurogol nel finale.