Alessandria: il presidente Di Masi non si nasconde. “Giochiamo a carte scoperte. Abbiamo gente tosta”
adv-513

ALESSANDRIA – A un solo giorno dall’esordio in campionato contro il Pro Piacenza, in programma domenica alle 18.30, il presidente dell’Alessandria Luca Di Masi ha parlato sul sito ufficiale della società. “Quest’anno giochiamo a carte scoperte” ha detto il presidente  “quando s’ingaggiano giocatori del calibro dei nostri acquisti recenti, d’altronde, non ci si può più nascondere… Abbiamo fatto un ottimo mercato, in cui tutto è filato liscio e siamo riusciti a raggiungere tutti gli obiettivi tecnici che ci eravamo prefissati. Le stagioni precedenti ci hanno insegnato molto, sotto questo aspetto. Questo spiega anche il “restyling” dello staff con l’introduzione di nuove figure, a cominciare dal team manager. Parlando delle cose di campo, i nuovi giocatori saranno utilissimi per la mentalità che hanno portato e per il loro indiscusso bagaglio di esperienza. Li vedo già calati nella loro nuova dimensione: gente tosta; ognuno di loro potrebbe fare il capitano.

Di Masi ha anche tracciato un giudizio sulle rivali dei grigi nella lotta per la serie B. “I valori sono chiari e le favorite sono quelle che conosciamo; poi sicuramente salterà fuori qualche sorpresa. Dal mio punto di vista, sono convinto che sarà importante, oltre a mantenere continuità di rendimento e concentrazione, avere un po’ di fortuna, evitando incidenti o infortuni che possano privarci di qualche elemento importante. E poi conto sul pubblico, sul nostro tifo, a cominciare da domenica a Piacenza e poi col Livorno per una sfida che porta con sé motivazioni che sono nel DNA Grigio.”

Nel frattempo questo sabato è l’ultimo giorno di prevendita mentre i botteghini restano aperti per la campagna abbonamenti, “in crescita del 30%”, ha sottolineato il presidente. Per poter sottoscrivere l’abbonamento è possibile recarsi nella biglietteria di via Bellini oggi dalle 9.30 alle 12 e, da lunedì prossimo a venerdì dalle 17 alle 19, il sabato dalle 9.30 alle 12.