Pecco Bagnaia, proprio ad Alessandria i primi giri del neo campione del mondo di MotoGp

ALESSANDRIA – Da Alessandria al tetto del mondo. In un certo senso si può anche riassumere così la splendida favola di Francesco “Pecco” Bagnaia, classe 1997, da Chivasso, neo campione del mondo della MotoGp, su Ducati, al termine della gara di Valencia. Proprio nel nostro capoluogo, infatti, c’è chi ricorda le gesta del pilota fin dalla tenera età. “Quando aveva circa 9 anni l’abbiamo visto per la prima volta con le minimoto, abbiamo capito subito che sarebbe diventato un fuoriclasse” ha detto a Radio Gold Andrea Olivari, della Pista Fuorigiri di Alessandria “ha gareggiato per un paio di anni con le minimoto, poi siamo rimasti in ottimi rapporti e spesso è venuto a trovarci come amico e testimonial”.

Nella pista di via Bartolomeo Maino Pecco ci è capitato casualmente: il papà, Pietro, infatti in diverse interviste ha raccontato di aver visto un manifesto a Cocconato (in provincia di Asti) che invitava i genitori a far provare le minimoto ai propri figli nella pista di Alessandria. Da lì è scattata la scintilla di una passione per le due ruote che ha portato Bagnaia a tagliare, oggi, il traguardo più ambito e prestigioso.

Foto dal profilo Facebook “Pista Alessandria”