ALESSANDRIA – Da venerdì 10 agosto Alessandria ha la sua reginetta di bellezza. Si chiama Benedetta Ruffato, ha 22 anni e lavora come addetta alle vendite in un negozio presso l’Outlet di Serravalle Scrivia. “Una scelta, quella di buttarmi subito nel mondo del lavoro e abbandonare un po’ a malincuore gli studi, fatta per non gravare sulle spalle dei miei genitori e, a dirla tutta, anche per una mia indipendenza economica“, ci racconta. Benedetta è una veterana delle passerelle e dei concorsi di bellezza in giro per l’Italia. Infatti “sin dall’età di 14 anni sono stata attratta da questo mondo“. Tutto è iniziato un po’ per gioco, salvo poi aumentare sempre più le partecipazioni alle competizioni diventando quasi una “routine. Possiamo però dire che si tratta per lo più di una passione e un hobby da coltivare nel mio tempo libero“.

A notarla, anche grazie ai social network dove la giovane puntualmente pubblica i suoi book e sfilate, alcuni organizzatori di eventi di moda. “Da lì mi si è aperto un mondo. Ho partecipato, tramite agenzie, anche a sfilate per brand importanti a Milano. Sinceramente sono soddisfatta di quello che faccio e continuerò sino a quando il tempo e gli anni me lo permetteranno“. Ma, come dice il proverbio, non è tutto oro ciò che luccica: “Questo è anche un ambiente pericoloso a cui bisogna fare molta attenzione. Si incontrano tante persone poco affidabili e quindi bisogna tenere gli occhi sempre ben aperti. Poi, bisogna ammetterlo, ci sono i tanti sacrifici a cui ci si deve sottoporre. Perché bisogna curarsi esteticamente e mantenersi in forma con costante attività fisica“.

E non c’è niente di meglio di una competizione con altre ragazze per capire se gli obiettivi prefissati sono stati raggiunti o meno. “Bisogna prendere sempre tutto serenamente ma il partecipare a concorsi, per tanti aspetti, ti fortifica a livello caratteriale e mentale“. La sana competizione, il mettersi in gioco, il confrontarsi e consigliarsi con altre ragazze permette alle giovani modelle di crescere sempre più. Sia da un punto di vista prettamente emotivo sia da uno più caratteriale. Cosa che, tra l’altro, non impedisce di sognare a occhi aperti: “Un giorno spero che questa mia passione possa diventare un lavoro a tutti gli effetti. So che non è facile visto che in questo campo c’è molta competizione“. Il vero sogno nel cassetto di Benedetta è però un altro: partecipare a Miss Italia. “Per il momento è solo un’idea che andrà affrontata magari più avanti. Ma queste sono solo fantasie, la vera cosa importante è la salute e sentirsi sempre bene con se stessi, lasciandosi scivolare addosso ogni possibile critica“.

Intanto un piccolo traguardo è stato raggiunto con la fascia di Miss Alessandria. “Sembra una frase fatta, ma non me l’aspettavo davvero. Sono grata e onorata di portare questa fascia e di rappresentare la città dove sono nata. Devo solo ringraziare chi mi ha seguita fino ad ora e chi mi ha dato la possibilità di partecipare a questa bellissima esperienza“. La vittoria le avrebbe anche permesso, a settembre, di volare in Spagna, a Lloret de Mar, per partecipare al concorso “Stella della Moda”. Quest’anno però Benedetta non ci sarà per motivi di lavoro: “Un peccato dato che nel 2017 mi ero classificata seconda a questa prestigiosa gara e avevo voglia di riconfrontarmi con altre modelle“.

(foto tratta dal profilo Facebook di Benedetta Ruffato)