Dal 22 luglio teatro e musica nelle terre dell’Unesco con “Paesaggi e oltre”

PROVINCIA DI ASTI – Per il ventunesimo anno “il paesaggio si fa teatro e teatro diventa paesaggio” grazie al festival “Paesaggi e oltre. Teatro e musica d’estate nelle terre dell’Unesco” promosso dalla Comunità Collinare Tra Langa e Monferrato e con la direzione artistica e organizzativa del Teatro degli Acerbi.

Grandi nomi di artisti nazionali e compagnie internazionali saranno protagonisti dei nove appuntamenti in programma fino al 23 agosto nei quattro paesi dei Comuni della Comunità Collinare (Castagnole delle Lanze, Coazzolo, Costigliole d’Asti e Montegrosso d’Asti) e nelle frazioni.

Un programma all’aperto, fuori dai teatri, per valorizzare il patrimonio architettonico di valore storico nelle sue tappe/luoghi che prenderà ufficialmente il via venerdì 22 luglio a Costigliole d’Asti. Nel parco del Castello, alle 21, andrà in scena “Io provo a volare. Omaggio a Domenico Modugno” della Compagnia Berardi Casolari, prodotto dalla Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse. Per la prima volta arriva al festival Gianfranco Berardi, attore pugliese non vedente, già vincitore del Premio UBU e di svariati premi nazionali in sodalizio artistico con Gabriella Casolari.

adv-187

La settimana successiva, martedì 26 luglio a Castagnole Lanze, dal belvedere a fianco del Municipio, “120 Kg di jazz” con César Brie, maestro indiscusso della scena contemporanea internazionale.

Il 4 agosto a Coazzolo si potrà assistere all’appassionante narrazione “(S)Legati. La storia vera degli alpinisti Joe Simpson e Simon Yates” con Jacopo Maria Bicocchi e Mattia Fabris e il 5 agosto nel Borgo dei Noccioli di Castagnole Lanze è in programma un’inedita serata con la danza contemporanea nel paesaggio con compagnie della scena internazionale con due coreografie di Aline Nari e Nicola Galli.

Appuntamento per grandi e bambini il 13 agosto a Costigliole d’Asti con “Rossini flambé. Opera buffa in cucina“, il nuovo spettacolo del Teatro Due Mondi che racconta dell’Italia e dei suoi sapori e suoni, portando allo scoperto la passione verso la vita e i suoi piaceri come tratto caratteristico della nostra cultura popolare.
A seguire l’ormai tradizionale Ferragosto a teatro, nell’anfiteatro nella frazione panoramica di San Michele di Costigliole d’Asti, con “La distanza della luna”, tratto da Le Cosmicomiche di Italo Calvino, con Luna e Gnac Teatro.

Grande spettacolo di piazza il 17 agosto a Montegrosso d’Asti con “I tre moschettieri” della compagnia italo francese Aller-RetourThéâtre, diretti da Carlo Boso, artisti che portano in scena l’arte del recitare, ma anche la danza, il canto, la scherma, il mimo e molto altro (clownerie, cinema, acrobazia).

Tornerà il 21 luglio a Coazzolo la passeggiata teatrale sul sentiero della Madonna del Carmine fino alla Chiesetta del Moscato: quest’anno tornano al festival le amazzoni di O Thiasos TeatroNatura con “Demetra e Persefone” a tappe lungo il percorso.

Non poteva mancare nel cartellone l’attenzione a bambini e famiglie: il 23 agosto a Montegrosso d’Asti con “Frullallero” di Assemblea Teatro, uno spettacolo intorno al tema del cibo e dei sapori, del mangiare e dell’essere mangiati, con storie e canzoni da gustare per la gioia del corpo e della mente. L’artista Claudio Zanotto Contino farà delle incursioni di strada nei luoghi del festival con l’azione “Il Mondo al Contrario”, stavolta caricandosi sulle spalle un asino-opera d’arte realizzato dallo scultore Piero Gilardi, per promuovere il festival in un surreale incontro coi passanti.

Ci saranno inoltre “pillole di paesaggio” condotte dal direttore del sito Unesco Roberto Cerrato (a tema quest’anno “Rispettare il Creato”), degustazioni e racconto dei vini del territorio.

Gli spettatori che percorreranno le varie tappe del viaggio nel festival potranno avere il “passaporto paesaggieoltre” in cui collezionare un timbro di “visto” per ogni evento con premi al termine.

Prezzi popolari per i biglietti, a 10 euro (con riduzioni a 5 euro fino ai 12 anni).
Novità la possibilità di abbonamento a tutti gli appuntamenti, a 65euro.
Prenotazioni consigliate su appuntamentoweb.it
Informazioni info@teatrodegliacerbi.it e cell. 3518978847.
Il programma completo sui siti www.teatrodegliacerbi.it / www.langamonferrato.it e su fbteatro.degli.acerbi e igteatro_degli_acerbi.

 

Il festival “Paesaggi e oltre. Teatro e musica d’estate nelle terre dell’Unesco” è realizzato
con il contributo di Regione Piemonte, Fondazione C.R.T., Fondazione C.R. Asti e la collaborazione della Fondazione Piemonte dal Vivo. Fondamentale è l’apporto e dei quattro comuni facenti parte dell’unione.
Ha il patrocinio e il contributo dell’Associazione per il patrimonio dei paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato UNESCO.
Ha una rinnovata partnership con il nuovo Ente Turismo Langhe Monferrato Roero.
Tra gli sponsor la Banca di Asti ed il Lions Club di Costigliole d’Asti.