ALESSANDRIA –  Ha aiutato insegnanti e dirigenti a leggere il segno di una violenza nel volto degli studenti e spiegato quali strade seguire per difendere e, difendersi, da abusi. Sono state 160 le iscrizioni raccolte per il corso “I volti della violenza a scuola” dell’Ufficio Scolastico provinciale di Alessandria che in cinque lezioni ha fatto salire in cattedra anche il Capo della Procura dei Minori di Torino, Anna Maria Baldelli, psicologi, assistenti sociali e gli esperti in violenza di genere, bullismo e cyberbullismo dell’Arma dei Carabinieri e della Questura. Conclusa la prima fase del progetto, il corso “I volti della violenza a scuola”, inserito tra le “Buone Pratiche” del Piemonte, dal prossimo anno scolastico coinvolgerà gli studenti di tutti gli istituti della provincia e le loro famiglie.

adv-332