ALESSANDRIA – I Carabinieri del Comando provinciale di Alessandria hanno ricordato il Generale Carlo Alberto dalla Chiesa, ucciso dalla mafia insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro e all’agente di scorta della Polizia di Stato, Domenico Russo.

La cerimonia alla Caserma Scapaccino di Alessandria, alla presenza dei Comandanti delle Compagnie Carabinieri dell’Alessandrino, di rappresentanti della Questura, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri Forestali si è tenuta questo sabato 3 settembre, a quarant’anni dall’attentato in via Carini a Palermo. Quando venne assassinato, ha ricordato il Comandante provinciale dei Carabinieri, il Colonnello Massimiliano Rocco, il Generale dalla Chiesa era da poco stato nominato Prefetto di Palermo. Come Prefetto, non vestiva più la divisa da Generale ma come lui stesso disse una intervista, gli “alamari”, uno dei simboli dell’Arma, restano “cuciti sulla pelle” e dalla Chiesa sarà sempre “il Generale dei Carabinieri”, ha sottolineato il Comandante provinciale.

adv-678