ALESSANDRIA – Per rockstar come Lou Reed, Mick Jagger, Iggy Pop o David Bowie era un simbolo di ribellione e controcultura.  Negli ’90, poi, erano state le unghie rosse sbeccate di Kurt Cobain dei Nirvana a far tornare di moda lo smalto per uomini. Ora lo  smalto declinato al maschile non è più solo per ribelli. E se è vero che il nero non passa mai di moda, colori fluo e sfumature sgargianti oggi sono altrettanto rock e, soprattutto, creano lo stile di una generazione che non vede barriere tra quello che è considerato “da maschio” e “da femmina” e si colora le unghie semplicemente perché gli “piace”,

adv-414