ALESSANDRIA – Per 17 anni è rimasto nel laboratorio di Nicola Restauri. Il dipinto “L’antico Ponte coperto sul Tanaro” ora è tornato ad Alessandria e al suo antico splendore. Pulito e restaurato, l’olio su tela, attribuito a un pittore piemontese del XVII secolo, è una fotografia di un ponte, che ben prima del Meier e del Cittadella, per secoli ha rivestito un ruolo di primo piano nel contesto economico e nell’assetto strategico-difensivo di Alessandria. La tela, fino al 21 luglio esposta alle Sale d’Arte di via Machiavelli, tratteggia anche “la vita degli alessandrini sulle rive del Tanaro, quando il fiume non incuteva timore ma era parte integrante della vita della comunità”.

adv-266