Notte di Aloisa Grazzano Visconti: pirati, corsari e folklore

VIGOLZONE (PC) – Notte di Aloisa Grazzano Visconti. Non solo Verde Grazzano, per questo sabato 25 settembre al borgo medievale di Grazzano Visconti. In programma, infatti, c’è il ritorno della tradizionale Notte di Aloisa; pirati, corsari, allegria e canzoni da ciurma animeranno la notte del borgo, per un evento unico nel proprio genere.

Tra rievocazioni in costume, spettacoli di fuoco, duelli all’arma bianca e ambientazione da osteria in stile “Tortuga”, si potranno gustare i succulenti piatti proposti dalla “Taverna dello Sguercio”, nello stand Gastronomico della Pro Loco in Piazza Cortevecchia con griglie accese e fiumi di birra a partire dalle ore 19.00. I ristoranti del borgo saranno aperti, con una calorosa raccomandazione: varcare la soglia del borgo di Grazzano Visconti, vestiti a tema.

L’ingresso è gratuito; per l’accesso ad alcune aree è obbligatorio il Green Pass.

Notte di Aloisa, la leggenda del fantasma

Una curiosità che riguarda il borgo medievale di Grazzano concerne proprio la figura di Aloisa. La leggenda vuole che la famiglia Visconti, una volta trasferitasi nel maniero, fosse divenuta il bersaglio delle attenzioni di uno spettro che nel cuore della notte sollevava le lenzuola dal letto, tirava i piedi e schiaffeggiava i malcapitati. Il duca Giuseppe Visconti di Modrone, che aveva una certa sensibilità medianica organizzò una seduta spiritica nella quale Aloisa si manifestò e raccontò le sue tristi vicende.

Aloisa viveva, infatti, nel Castello di Grazzano. Il suo più grande desiderio era quello di sposarsi e formare una bella famiglia. Non fu però molto fortunata in amore: dopo essersi maritata con un capitano di milizia, ne scoprì infatti i numerosi tradimenti. La disperazione che ne conseguì la portò lasciarsi morire di dolore e a causa di questo conto in sospeso la sua anima infelice vaga da secoli tra questi edifici e giardini.

Se un tempo Aloisa si divertiva a spaventare gli ospiti con qualche dispetto, sembra che oggi se la prenda con signori non particolarmente fedeli alle proprie consorti facendo loro smettere di funzionare le apparecchiature tecnologiche e professionali come videocamere e macchine fotografiche. Al contrario, è divenuta una vera e propria protettrice delle coppie innamorate che ne agghindano lassato con piccoli doni nastri fiori e braccialetti. Il borgo è disseminato di statue ed effigi, che simboleggiano e rappresentano la figura di Aloisa.

adv-83

Notte di Aloisa, Grazzano Visconti 25 settembre

A Grazzano si terrà, sabato e domenica, anche Verde Grazzano: leggi di più su Vivere il Pavese.

Come riportato sui canali social della Pro Loco di Rivanazzano, cambia in questo weekend la viabilità autostradale per raggiungere il borgo. Da sabato 25 settembre a lunedì 27 settembre il casello di Piacenza Sud della A1 resterà chiuso per lavori. Per raggiungere Grazzano Visconti occorrerà, quindi, per chi viaggia sulla A1 da nord (Milano) uscire a Basso Lodigiano (ex uscita Piacenza Nord) e proseguire per Piacenza e poi prendere la strada provinciale 654 per Valnure; per chi viaggia sulla A1 da sud (Bologna) prendere la A21 direzione Torino e uscire a Piacenza Ovest, poi seguire per la tangenziale e prendere la strada provinciale 654 per Valnure.

Ascolta Radio Gold Pavia in streaming o sulle frequenze – Pavia Provincia, Stradella, Oltrepò: 87.9

Seguite Radio Gold Pavia su Facebook e Instagram

Ascolta Radio Gold Pavia sulle frequenze DAB+  canale 7C  a Milano e nelle province di Lodi, Monza e Brianza