Caso Eitan: nonno e complice accusati di rapimento, si va verso il patteggiamento

PAVIA – Possibile patteggiamento nel procedimento a carico di Shmuel Peleg, nonno materno di Eitan, il piccolo sopravvissuto alla tragedia della funivia del Mottarone, e Gabriel Alon Abutbul, autista e presunto complice. A entrambi vengono contestati i reati di sequestro aggravato di minore, sottrazione di minore all’estero e appropriazione indebita. È quanto emerso nell’udienza preliminare davanti al gup di Pavia Pietro Balduzzi. Il giudice ha ammesso la costituzione di parte civile da parte di Eitan, rappresentato dall avvocato Fabrizio Ventimiglia, e della zia paterna Aya Biran (legali Giuseppe ed Emanuele Zanalda). L’udienza è stata aggiornata al 13 dicembre prossimo, nel tentativo di raggiungere un accordo nell’interesse delle parti.

(Immagine di Fabio Romanoni by WikiMedia Commons)