adv-595
Addio al fisico Karl Alexander Müller. Scoprì il primo superconduttore

SVIZZERA – Il fisico svizzero Karl Alexander Müller, scopritore del primo superconduttore ad alta temperatura premiato con il Nobel, è morto a Zollikerberg, nel Canton Zurigo, all’età di 95 anni. Müller aveva ricevuto la laurea honoris causa dall’Università di Pavia qualche mese prima dell’assegnazione del Premio Nobel, seguita dalla laurea honoris causa in fisica dall’Università ”La Sapienza” di Roma nel 1990. La notizia della scomparsa, avvenuta il 9 gennaio, è stata pubblicata oggi dal “New York Times”, che cita come fonte l’Ibm Zurich Research Laboratory dove lo scienziato aveva a lungo lavorato.

Nato a Basilea il 20 aprile 1927, Müller si era laureato presso l’Istituto tecnico federale di Zurigo dove conseguì (1958) il dottorato in fisica. Dal 1958 al 1963 ha diretto presso l’Istituto Battelle di Ginevra un gruppo di ricerca sulla risonanza magnetica. Nel 1963 ha cominciato a lavorare presso i laboratori di ricerca Ibm di Zurigo, interessandosi di fisica dello stato solido. Dal 1970 è stato anche professore all’Università di Zurigo. Nel 1987 ha condiviso con il suo giovane collega Johannes Georg Bednorz il Premio Nobel per la fisica per la scoperta, compiuta l’anno precedente, di una nuova promettente classe di materiali superconduttori ad alta temperatura critica: un materiale ceramico di bario-lantanio-rame-ossigeno.

Per rimanere aggiornato sulle notizie per il Tempo Libero: https://radiogold.it/news/categoria/vivere-pavese/

Seguite Radio Gold Pavia su Facebook e Instagram

Ascolta Radio Gold Pavia in streaming o sulle frequenze – Pavia e Provincia: 87.9

Leggi Anche