Albero caduto corso IV Novembre Alessandria 1 agosto 2020
adv-782

ALESSANDRIA – Primo bilancio della tempesta che ha spazzato Alessandria sabato 1 agosto, alle 21.50. Un evento definito “eccezionale” che ha prodotto la caduta o il danneggiamento di più di 100 alberi, in prevalenza cedri e pioppi,con problemi alla viabilità fin da subito oltre ai danni alle auto in sosta. Tra i luoghi più segnati il Giardino Botanico comunale ‘Dina Bellotti’, parco Italia, dove metà del patrimonio arboreo è caduto, e piazza Genova dove sono precipitati al suolo due alberi, tra cui un cedro del Libano, e dove i giardini sono stati invasi dai detriti provenienti dalle coperture divelte dei palazzi limitrofi.
Un platano monumentale, in Cittadella, è stato fortemente segnato dal maltempo e per questa ragione il ‘Cinema sotto le Stelle’ è sospeso per questa sera, domenica 2 agosto, e per tutta la settimana. Danni si registrano anche in via Dante, agli Orti (in particolare in viale Milite ignoto) e al quartiere Cristo. Tuttavia non c’è una zona di Alessandria uscita indenne dalla tempesta, sobborghi compresi. Molti danni anche alle recinzioni, alle coperture, ai semafori e ai pali della luce.
Fin da ieri sera e per tutta la notte, la squadra dei Lavori Pubblici del Comune di Alessandria ha dato assistenza alla Polizia Municipale e tagliato tronchi e rami per liberare le strade ed eliminare i pericoli.

Albero caduto foto di Claudio DesimoniDa questa mattina sono in servizio due squadre per il taglio delle piante abbattute e, da domani per una settimana, ne verranno attivate dodici per andare a risolvere le criticità. Si stima che sarà necessaria una settimana di lavoro per tagliare le piante abbattute e eliminare i detriti (a lato la foto di Claudio Desimoni).
Strascichi inoltre anche per i cimiteri, tutti aperti ma sottoposti a una ricognizione degli alberi all’interno e la recinzione delle zone a rischio. La raccomandazione comunque ai cittadini è di rinviare la visita ai propri defunti, se non strettamente necessario.
Il personale del Comune è attivo per riportare in funzione i semafori danneggiati (ad esempio quello del Meier ma ci segnalano problemi anche davanti alla Cittadella e uno dei semafori davanti alla caserma dei Vigili del Fuoco risulta girato).
Amag Reti Idriche sta intervenendo sui pochi allagamenti segnalati mentre Enel Sole sta verificando i danneggiamenti alle strutture elettriche.
E’ stato, inoltre, attivato un servizio di supporto logistico per andare a transennare e delimitare tutte le aree pubbliche e private dove si è registrata la possibilità di pericoli per la sicurezza. La squadra opererà tutto il giorno.
Danni anche alle scuole Vochieri, di Cascinagrossa e di Valmadonna. Il sindaco, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, emetterà una ordinanza con cui si invitano tutti i cittadini a eliminare i pericoli in prossimità delle proprie abitazioni. Successivamente ordinerà interventi indifferibili sul patrimonio arboreo.
In seguito, con il coinvolgimento dell’assessorato alle Agricolture e Foreste della Regione Piemonte e dell’ordine degli Agronomi sarà attivata una task-force di professionisti per il monitoraggio e la verifica puntuale degli oltre 18.000 esemplari arborei, presenti sul territorio comunale.
Su disposizione della Protezione Civile è stato sospeso il ‘Mercatino delle Memorie’ previsto per la giornata di oggi in piazza Garibaldi e nei giardini di viale della Repubblica. La Giunta Comunale ha deciso di inoltrare alla Regione Piemonte la richiesta dello stato di calamità naturale.