San Salvatore Monferrato intitolerà un piazzale al Milite Ignoto

SAN SALVATORE – Il 2021 è l’anno nel quale ricorre il primo centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto da Aquileia al Sacello dell’Altare della Patria a Roma. Si tratta di una ricorrenza storica che il Comune di San Salvatore Monferrato, su segnalazione del Gruppo Alpini, ha voluto evidenziare, conferendo la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto lo scorso mese di aprile. San Salvatore ha deciso inoltre di celebrare il Milite Ignoto intitolando l’ampio piazzale del cimitero a quel soldato senza nome.

adv-291

La proposta era di intitolare una parte del piazzale; abbiamo subito pensato che fosse giusto dedicare al Milite Ignoto tutto il grande spazio antistante il cimitero, lo riteniamo più che doveroso per una comunità che deve libertà e diritti a chi si è immolato per la Patria“, ha spiegato il sindaco Corrado Tagliabue, nel ringraziare il suo predecessore, Enrico Beccaria, che nei mesi scorsi ha dato il via alle commemorazioni dedicate al soldato simbolo di tutti i caduti.

Il programma delle commemorazioni, curate dall’assessorato alla cultura prevedono già da sabato 6 novembre, alle 18, presso la biblioteca, una conferenza dal titolo Milite Ignoto, cittadino d’Italia con Enrico Beccaria e Corrado Vittone, capogruppo alpini di San Salvatore Monferrato. Il giorno successivo, domenica 7, alle 10, al cimitero, lo svelamento della targa con la successiva intitolazione. Alle 11,30 è prevista la Santa Messa alla chiesa parrocchiale e in seguito il discorso del sindaco e la deposizione della corona di alloro presso il vicino monumento ai caduti. Nel pomeriggio, alle ore 18, presso la biblioteca, un’altra conferenza, questa volta dedicata all’altra ricorrenza dell’anno in corso, i moti del 1821.