Luglio rovente ma giugno 2017 il secondo più caldo dopo il 2003
adv-243

PIEMONTE – La maggior parte dei primi giorni di luglio ha già fatto boccheggiare i cittadini della provincia di Alessandria. E in alcune giornate, come quella del sabato appena passato, ha letteralmente tolto il fiato agli alessandrini, costringendoli a sopportare torride temperature fino a 40 gradi.

Anche il caldo sole di giugno, però, fiaccato la provincia e la regione. Quello passato è stato infatti il secondo giugno più caldo degli ultimi 60 anni. Secondo i dati raccolti da Arpa Piemonte, le temperature hanno superato di 3.7 gradi la media registrata negli anni dal 1971 al 2000. Più rovente solo il giugno del 2003. Lo scorso mese il 42% dei termometri della rete Arpa Piemonte ha  comunque segnato il record di temperatura massima per il mese di giugno. Le precipitazioni sono risultate leggermente inferiori alla norma di circa 5 mm, collocando il mese in esame al 33° posto tra i più secchi dal 1958 ad oggi. Sottolineata da Arpa Piemonte la disomogenea distribuzione territoriale delle precipitazioni, con anomalie positive sul settore settentrionale e negative sul basso Piemonte.