berutti

ROMA – Nel suo discorso di fine anno il presidente della Repubblica Sergio Mattarella si era raccomandato di evitare “tasse sulla bontà“. In questo senso vanno anche le parole del senatore tortonese di Forza Italia Massimo Berutti: “Dopo averlo denunciato a dicembre, con la conversione del decreto semplificazioni avvenuta negli scorsi giorni abbiamo corretto il grave errore commesso dal Governo sull’Ires al terzo settore”.

Berutti ha parlato così in relazione all’emendamento sostenuto da Forza Italia al Senato che ha cancellato il raddoppio, voluto dal Governo, dell’imposta sul reddito delle società per gli enti che svolgono attività sociali, culturali e con fini solidaristici. “Come avevo evidenziato a dicembre, l’attacco del Governo a realtà che sono la forza del nostro Paese ha messo a repentaglio il principio di sussidiarietà e la stessa esistenza di fondazioni, enti e associazioni alle quali veniva raddoppiata la pressione fiscale”.

Si tratta di realtà che svolgono compiti irrinunciabili, per le quali avevo promesso di impegnarmi. Il congelamento dell’aliquota è espressione concreta di quell’impegno e dell’attenzione che intendo rivolgere loro anche in futuro”.