adv-258

ALESSANDRIA – L’opposizione rialza la testa e chiede spiegazioni rispetto alla situazione finanziaria del Comune di Alessandria. La presidente della Commissione Bilancio, Vittoria Oneto, ha esortato una commissione urgente sul tema dei conti di cui dovrebbe occuparsi il Consiglio Comunale. Il problema rilevano la Lista Rossa e il Pd è che sulle cifre l’opposizione, come tutto il consiglio comunale, non ci siano informazioni, “non ci sono dati certi – spiega Rita Rossa”. “Gli unici numeri disponibili sono quelli che derivano dai risultati del rendiconto 2016 e 2017, anni in cui i residui attivi erano rispettivamente 64 milioni e quelli passivi 34 mentre nel 2017 78 e 49“. Certamente, spiega ancora Rita Rossa, c’era già una criticità perché “in proporzione scendevano i residui attivi e salivano quelli passivi anche se non esisteva un allarme e di sicuro non eravamo nella situazione drammatica del 2010“.

Da qui la volontà di capire cosa sia accaduto  in questi ultimi mesi perché, spiega Rossa, “non riusciamo a comprenderlo anche se certamente, dai numeri che abbiamo, in questi due anni è aumentata la spesa corrente per l’assunzione degli staff politici, nuovo personale, il lavoro di ripristino delle stanze del sindaco e potremmo proseguire con l’elenco anche se non sappiamo se questo sia sufficiente a giustificare il problema“.

Pensiamo – spiegano Rita Rossa e il Pd –  ma è solo una presunzione, che sia stata fatta un’ulteriore e significativa ricognizione e quindi pulizia dei residui attivi, forse anche con un congruo rialzo del fondo crediti di dubbia esigibilità, ma non abbiamo fonti ufficiali”.

adv-162

Di sicuro continua Rita Rossa “non c’è stato il controllo della spesa corrente mentre sarebbe stato necessario una grande attenzione al bilancio“. Una situazione che si somma alla “scarsa trasparenza nei confronti di tutti i consiglieri comunali, al momento senza informazioni se non quelle che arrivano dai giornali“. La situazione è poco chiara, spiega il consigliere Pd, e “in 2 anni si sarebbero dovuti accorgere di un’eventuale situazione così grave” anche perché “in consiglio comunale ci sono sempre stati toni molto pacati e tranquilli, e in più il bilancio è sempre stato presentato in linea di continuità con i quelli precedenti, seguito dal ragioniere capo che è sempre lo stesso.” Ma tutto questo dovrà essere chiarito, conclude Rita Rossa, che pretende la convocazione della commissione bilancio e del consiglio comunale.

L’assessore al Bilancio, Cinzia Lumiera, non si scompone e spiega che l’amministrazione “sta lavorando per rispettare la scadenza e per presentare tutto entro il 30 aprile. Il Prefetto ci ha invitato a rispettare i termini ma come da scadenza, quindi entro il 30 aprile verrà depositato tutto.” Sui numeri da presentare in commissione e in consiglio comunale l’assessore ha precisato: “Quando saranno depositati i bilanci e sarò pronta per rispondere risponderò.”

adv-687