pronto soccorso alessandria
adv-697

PROVINCIA DI ALESSANDRIA – I tre esponenti regionali della Lega della provincia di Alessandria hanno risposto alle critiche del Partito Democratico dopo la nomina di Mario Raviolo a commissario straordinario dell’Ospedale di Alessandria per l’emergenza covid.

“La speculazione politica del Pd sulla nomina del dottor Mario Raviolo, chiamato ad Alessandria per affiancare le attività dell’ASO per l’emergenza Covid, conferma un’inclinazione di contrapposizione ideologica che non fa altro che danneggiare la nostra comunità in un momento in cui serve una visione svincolata da logiche di partito. Già oggi grazie al lavoro del neo commissario e all’intervento del sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica, che aveva chiesto l’intervento della Regione, sono stati liberati 21 posti lettoha detto l’assessore regionaleal Commercio Vittoria PoggioIl direttore generale Giacomo Centini era stato nominato dall’amministrazione precedente e lui stesso non ha espresso alcuna contrarietà alla designazione di Raviolo per l’emergenza Covid, anzi si è detto contento di collaborare. Ciò dimostra da un lato il carattere del tutto pretestuoso e fuori luogo della polemica sollevata dal Pd, e per contro il senso di responsabilità di questa amministrazione regionale, la quale agisce esclusivamente per il bene della salute pubblica, e in particolar modo di Alessandria”.

L’assessore regionale all’Agricoltura, Marco Protopapa, ha poi aggiunto una riflessione sull’importanza di una stretta sinergia tra l’attività dell’Aso e i presidi ospedalieri sul territorio, per ottimizzare risorse e competenze, e affrontare l’emergenza Covid nel modo più efficace: “La professionalità del Dottor Raviolo – sottolinea Protopapa – è emersa sul piano organizzativo già durante la sua prima giornata di lavoro, e sono certo che in tempi brevissimi sarà possibile, come auspicato dal sindaco di Alessandria Cuttica, arrivare ad una più stretta sinergia tra Aso e Asl nella gestione dei pazienti, finalizzata ad una ottimizzazione dinamica dei posti letto ospedalieri disponibili su tutto il territorio provinciale, e delle competenze medico scientifiche”.

adv-253

Molto positiva la valutazione della nomina di Mario Raviolo anche da parte di Daniele Poggio, consigliere regionale e segretario provinciale della Lega: La scelta di rafforzare la sanità alessandrina con l’esperienza del Dottor Raviolo è la dimostrazione di quanto le segnalazioni dei giorni scorsi del sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, siano state immediatamente recepite in Regione Piemonte. Si mettano il cuore in pace gli esponenti del Pd, ed evitino in un momento così delicato di intorbidire le acque sputando sentenze, e creando confusione ad arte. Non c’è stato alcun commissariamento, ma solo la volontà da parte della Regione di offrire un importante supporto per una migliore distribuzione territoriale dei pazienti Covid, ed una più efficace gestione. Mentre il Pd parla a vanvera, insomma, Regione Piemonte, Comune di Alessandria e Azienda Ospedaliera lavorano quotidianamente e celermente per risolvere problemi. Buon lavoro a Icardi e Raviolo, ma soprattutto a tutti gli operatori sanitari alessandrini, medici e paramedici, che in queste settimane stanno dando l’anima, e ai quali va il nostro totale sostegno”.