Crisi a Novi, Articolo 1: “Sindaco Cabella ammetta il suo fallimento, non scarichi la colpa sulle opposizioni”

NOVI LIGURE – Anche il circolo di Articolo 1 di Novi Ligure ha preso posizione dopo le dimissioni di 9 consiglieri comunali, replicando alle affermazioni del sindaco Gian Paolo Cabella.Il totale fallimento del centro destra alla guida di Novi Ligure dal 2019 era sotto gli occhi di tutti da molto tempo e lo scioglimento del Consiglio comunale con il conseguente arrivo del commissario prefettizio sono la naturale conclusione di un’agonia durata anche troppo. Il sindaco Cabella ammetta le sue responsabilità e quella della sua (non) maggioranza litigiosa e non scarichi le colpe del disastro sull’opposizione che ha sempre e solo guardato agli interessi della città”. 

“Novi non meritava tutto questo ma i responsabili sono sotto gli occhi di tutti i novesi. Adesso tocca al centro sinistra lavorare, sul modello di quanto è stato fatto ad Alessandria, per una proposta forte e credibile di rilancio del ruolo e della funzione territoriale di Novi Ligure, costruendo le condizioni per un’alleanza larga e coesa che sappia dare le risposte giuste alle legittime attese dei cittadini novesi”.