VOGHERA – Una Bertram Derthona dal grande cuore ha completato al meglio un inseguimento che sembrava impossibile. Ma questi leoni non mollano mai e anche Dinamo Academy Cagliari lo ha capito a sue spese. 77-76 il risultato finale, col canestro decisivo di Johnson dopo che i sardi erano riusciti a scavare un solco di 17 punti di differenza nel terzo quarto. Oltre all’americano ottime le prove di Alibegovic, Sorokas, e Gergati, tutti in doppia cifra.

“Voglio esprimere tutta la mia ammirazione a Marco Calvani per tutto che sta facendo con il suo staff” ha detto alla fine coach Lorenzo Pansa “Mi tengo strettissimo questo risultato perchè vincere questa partita per come si era messa era tutto meno che facile però così come ci siamo tanto rammaricati quando abbiamo buttato via certe partite, devo fare i complimenti ai ragazzi rimanendo aggrappati con qualche giocata difensiva che attendevamo da tempo. Mi porto a casa facce di giocatori che hanno giocato una signora partita perchè questo ci fa stare sereni anche per come abbiamo lavorato durante la settimana”.

La cronaca della partita tratta dal sito del Derthona Basket.

La Dinamo Academy parte subito con ottime intenzioni con Turel e Rovatti, mentre il Bertram Derthona avanza tramite tiri dalla lunetta. Capitan Garri riduce il passivo dalla linea dei tre punti grazie ad una disattenzione difensiva di Cagliari, ma i sardi continuano imperterriti nella loro marcia siglando il 9-19 a 2’24” dalla fine del primo quarto. I bianconeri faticano a trovare la giusta via realizzativa subendo così gli attacchi della Dinamo di Allegretti e Stephens. Il primo quarto va in favore degli ospiti per 12-22.

Nel secondo quarto Gergati e Alibegovic impongono subito un importante 5-0 che dà nuova carica. Sorokas, Alibegovic e Quaglia riducono il passivo, ma i sardi viaggiano per inerzia segnando una tripla di desiderio con Rovatti. Keene si carica però il peso sulle spalle della sua squadra, mentre Sorokas prova a rispondere anche dalla lunetta. I Leoni non mollano un centimetro, ma al termine del secondo quarto i padroni di casa inseguono ancora (30-42).

Al rientro dagli spogliatoi il Bertram Derthona prova a rifarsi con i canestri di Sorokas, Johnson e Spanghero, ma le risposte di Keene e Rullo allungano il passo della squadra di coach Paolini. La squadra di coach Pansa, con la tripla di Spanghero e il canestro di Johnson, prova a rimanere in scia portandosi sul -8 quando mancano 2’32”. Cagliari sta vivendo un momento di confusione e Alibegovic ne approfitta, con una tripla dall’angolo, portando i compagni a sole cinque lunghezze di distanza (52-57). Si va però all’ultimo atto sul punteggio di 54-61 grazie ai canestri di Keene e Matrone.

Il quarto quarto si apre con la carica del pubblico all’urlo di “Leoni, Leoni”. I bianconeri mettono in campo tanta energia trascinati da Quaglia tornando a mettere così il fiato sul collo (60-63). Gergati e Alibegovic suonano la carica dalla lunga distanza, ma le triple di Rullo tengono ancora avanti gli ospiti (70-72). A 2’43” arriva il primo vantaggio per il Bertram Derthona grazie alla bomba di Sorokas; ora coach Paolini si trova costretto a chiamare time-out. A un solo secondo dalla fine Johnson trova il canestro del + 1 (77-76), ma Cagliari può ancora usufruire del possesso in attacco. Nulla di fatto nell’azione che ne consegue; il Bertram Derthona vince dopo una partita sofferta 77-76.